Jana Baumann in mostra con “Suizalana” alla Galleria PGI

0
1310

Dal prossimo 29 luglio e fino al 12 agosto (il martedì dalle 14 alle 17 e dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 17) la Galleria Pgi di Poschiavo ospiterà la mostra personale della poschiavina Jana Baumann dal titolo “Suizalana”. La Pgi, pur non patrocinando l’evento, si dichiara comunque contenta che a esporre presso i suoi spazi sia un’artista autoctona.

Jana Baumann, classe 1998, nata e cresciuta a Poschiavo, attualmente frequenta il terzo semestre dell’Accademia di Belle Arti (Fine Arts) di Zurigo. La passione per il disegno l’ha accompagnata fin dalla tenera età, insieme a quella per la musica. La scelta di concentrare i suoi studi sui pennelli, piuttosto che su uno strumento musicale, è stata dettata dalla libertà che le dona una tela bianca, rispetto al rigore di uno spartito.

Nelle sue opere Jana segue spesso il filo conduttore di una storia inventata da lei stessa: i visitatori più attenti la potranno ritrovare inserita, in diverse lingue, nelle sue tele. Le sue radici venezuelane la portano a prediligere i toni accesi e i colori vivaci; il suo intento è quello di ricordare l lati positivi e la bellezza di un Paese che da tempo si trova confrontato con la guerra civile. Nella grande tela ad arco che colpirà l’occhio appena entrati in Galleria Pgi, l’artista poschiavina ha profuso circa 300 ore di lavoro. Potremo ritrovare nel dipinto i colori della bandiera del Venezuela, indossati da una bellezza tipica del posto, le orchidee, fiore simbolo dello stato sudamericano a fare da cornice ad un suggestivo paesaggio dai colori intensi.

Non manca uno spazio introspettivo, nel quale Jana, attraverso una sua opera, si pone come soggetto principale del quadro e si mette “a nudo” nella scelta fra le sue due passioni.
Infine, per celebrare i mondi fantastici in cui si ritrova la principessa di una sua opera, una sala è stata dedicata a un’installazione visionaria.


Ivan Falcinella