Governo: più fondi e più tempo alle piccole imprese danneggiate dal Coronavirus

0
116
pixabay

Al fine di attenuare i casi di rigore economico in relazione al coronavirus il Cantone ha istituito un fondo per casi di rigore dotato complessivamente di 10 milioni di franchi. In questo modo le piccole imprese con sede nei Grigioni sulle quali i provvedimenti decisi dalle autorità per combattere il coronavirus hanno inciso in modo particolarmente grave saranno sostenute mediante contributi a fondo perso fino a 30 000 franchi.
Il Governo ha deciso di prorogare fino al 18 ottobre 2020 il termine per presentare le domande. Ha inoltre aumentato la soglia della cifra d’affari. Se finora avevano diritto di presentare una richiesta solo le imprese con una cifra d’affari annua pari al massimo a 2,5 milioni di franchi, quale novità possono chiedere un sostegno dal fondo per casi di rigore anche le imprese con una cifra d’affari non superiore a 3,75 milioni di franchi. Nella loro domanda le imprese devono motivare con precisione il perché a seguito del coronavirus sarebbero confrontate a un caso di rigore ovvero a una situazione di incidenza particolarmente grave (secondo i criteri previsti dall’ordinanza cantonale sui casi di rigore COVID-19). Alla domanda deve essere allegata la documentazione necessaria.