Avviato il programma di prevenzione del tumore all’intestino per i Grigioni

0
350

Il nuovo programma “Prevenzione del tumore all’intestino Grigioni” è pronto. La Lega grigionese contro il cancro ha realizzato il programma di prevenzione su incarico dell’Ufficio dell’igiene pubblica dei Grigioni.

Il tumore all’intestino rappresenta la seconda malattia cancerogena più frequente tra le donne e la terza tra gli uomini. Grazie a esami preventivi è possibile prevenire in modo efficace il tumore all’intestino e, se il tumore è già presente e diagnosticato precocemente, esistono buone possibilità di guarigione. Dal punto di vista scientifico è indiscusso che la diagnosi precoce del tumore sia efficace. Per questa ragione una prevenzione a cadenza regolare è importante e può salvare la vita. L’Ufficio dell’igiene pubblica dei Grigioni ha incaricato la Lega grigionese contro il cancro di attuare un programma sistematico per la prevenzione del tumore all’intestino. La Lega garantisce inoltre la direzione organizzativa e medica del programma. L’obiettivo del programma “Prevenzione del tumore all’intestino Grigioni” è informare la popolazione riguardo al tema del tumore all’intestino, sensibilizzarla in merito e motivarla ad effettuare una prevenzione attiva. A lungo termine, grazie alla prevenzione attiva è possibile ridurre le spese sanitarie.

Il programma “Prevenzione del tumore all’intestino Grigioni”
A partire dal 50° anno di età il rischio di ammalarsi di tumore all’intestino aumenta. Il programma di prevenzione è perciò rivolto alla popolazione del Cantone dei Grigioni di età compresa tra i 50 e i 69 anni. Per l’esame preventivo esistono due metodi affidabili: il test del sangue occulto nelle feci (FIT), che viene ripetuto ogni due anni, e la colonscopia, che viene ripetuta ogni dieci anni. L’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie si assume i costi dell’esame preventivo effettuato su donne e uomini di età compresa tra i 50 e i 69 anni. Se l’esame viene svolto nel quadro del programma, queste prestazioni sono esenti da franchigia.

Tutte le persone della fascia d’età bersaglio possono partecipare al programma senza restrizioni. Inoltre, ogni anno le persone appartenenti al gruppo bersaglio nate in tre anni definiti vengono contattate personalmente e motivate a partecipare al programma. L’inclusione nel programma avviene tramite il medico di famiglia, la farmacia, lo studio medico di gastroenterologia, il ginecologo, la Lega grigionese contro il cancro o sul sito web www.vorsorge-gr.ch. Il programma è pronto e inizierà il 1° ottobre 2020.

Strategia nazionale contro il cancro
Il programma di prevenzione del tumore all’intestino è parte della Strategia nazionale contro il cancro. L’obiettivo della strategia è coordinare a livello nazionale progetti e attività all’interno della prevenzione, della diagnostica, della terapia e della riabilitazione del cancro e creare pari opportunità. Oltre a comportare un beneficio per le persone interessate, il programma di prevenzione del tumore all’intestino è importante e sensato dal punto di vista economico: nei prossimi decenni ci si attende un aumento del numero di malattie tumorali dovuto all’evoluzione demografica. Al contempo, nei prossimi anni, grazie ai progressi nella ricerca sul cancro vi saranno nuove opzioni per il trattamento della malattia. Grazie alla prevenzione a cadenza regolare si registra un numero inferiore di malattie tumorali, il che attenua l’aumento delle spese sanitarie.