Il romancio per gli italofoni: al via due corsi tramite piattaforma digitale

0
129

Da gennaio 2021 la Pro Grigioni Italiano e la Lia Rumantscha propongono congiuntamente due percorsi perapprendere le nozioni rudimentali di romancio, partendo dall’italiano. Un’iniziativa per stimolare la conoscenza reciproca e favorire uno scambio senza passare dal tedesco.


Le organizzazioni delle lingue minoritarie del Canton Grigioni, spesso sono unite per far valere i rispettivi diritti in ambito politico o per far conoscere le sfumature delle culture che rappresentano. Hanno necessità e problemi diversi, eppure operano per il bene comune in modo coordinato.

In Svizzera siamo abituati a parlare almeno un’altra lingua, ma tutti preferiamo evitare di doverla imparare attraverso una terza. Una lingua deve essere appresa tramite la propria: solo in questo modo rimarrà nella nostra testa. Per ancorarla nel nostro spirito, invece, deve essere assimilata al meglio in modo immersivo, ascoltando musica, leggendo poesie e esercitandosi sia nella forma scritta sia nell’espressione orale.
Nel Grigionitaliano la lingua da imparare solitamente è il tedesco e spesso i ragazzi volenterosi di ampliare i propri orizzonti formativi o professionali si impegnano anche nell’apprendimento del francese o – sempre di più – dell’inglese. Mancano invece le possibilità per studiare il romancio!
Ecco quindi da dove nasce la necessità di fornire alcune nozioni basilari in romancio agli italofoni,
introducendo le peculiarità degli idiomi e permettendo di esprimersi in uno di questi. Il sursilvan è l’idioma della Surselva ed è considerato quello etimologicamente più lontano dall’italiano. Verrà insegnato da Jean – Jacques Furer, traduttore e specialista di varie lingue, di origini romande ma domiciliato da anni a San Vittore.

Il rumantsch grischun è la lingua ufficiale dell’amministrazione cantonale e il corso prevede un insegnamento soprattutto destinato alla comprensione dei testi scritti. A guidare il corso sarà Walter Rosselli, scrittore e traduttore ticinese, stabilitosi nella Svizzera francese.
A voi la scelta di uno o dell’altro corso – o di entrambi – che potrete seguire comodamente da casa vostra, tramite piattaforma digitale. L’auspicio è riuscire a valorizzare la diversità linguistica, sinonimo di ricchezza culturale e permettere di avvicinare ulteriormente le realtà che compongono il trilinguismo grigionese.

Buon divertimento!


Iscrizioni entro il 14 dicembre 2020 tramite: www.curs.ch / info@pgi.ch
Per informazioni potete rivolgervi allo 081 252 86 16. 

Locandina