Rinnovo dell’IDA e dei vertici della Giunta

0
945
A destra, Fulvio Betti

Durante la seduta di Giunta di lunedì 14 dicembre, i consiglieri hanno assistito alla presentazione dei lavori di rinnovo dell’Impianto Depurazione Acque (IDA) di “Li Geri”. Il Legislativo ha anche nominato il nuovo presidente, Fulvio Betti (UDC), e il vice-presidente, Flavio Lardi (PLD).

Per quanto riguarda il primo punto, l’esposizione è stata affidata, prima, al consigliere comunale Carlo Crameri e, poi (in tedesco), al signor Reto Camenisch dello studio d’ingegneria Brüniger + Co. AG. I sistemi di comando dell’IDA, come per esempio quelli elettrici, è stato spiegato, hanno raggiunto il limite di vita e, in parte, non si trovano più i pezzi di ricambio. L’IDA è stata costruita nel 1984 e risanata tra il 2004 e il 2009. Dopo 11 anni si è quindi reso necessario un rinnovo per garantire il mantenimento del valore dell’impianto. Nello stesso momento serviranno pure adeguamenti allo stato attuale della tecnica.

Per eseguire i lavori, che richiederanno un investimento, dal 2021 al 2025, di circa 900’500 CHF, si sono offerte tre ditte (Bouygues E&S Prozessautomation, Chestonag e Rittmeyer). Il consigliere Carlo Crameri ha comunque tenuto a precisare che, per quanto riguarda l’affidamento dei lavori elettrici (circa 600’000 CHF), c’è la volontà di favorire le ditte della Valposchiavo.

Al termine della presentazione, il consigliere Lorenzo Heis (Poschiavo Viva) ha proposto uno studio in grado di sondare, ed eventualmente predisporre, la possibilità di collaborare, in futuro, con Brusio. Su questo punto è intervenuto il podestà Giovanni Jochum che ha affermato che, sul tema, ci sono già stati scambi di vedute con il presidente comunale di Brusio, Arturo Plozza. “In questo momento – ha affermato il primo cittadino – dobbiamo investire in questo modo, ma nel prossimo futuro c’è la volontà di collaborare”. Nel caso in cui si voglia, invece, affidare la gestione della depurazione delle acque alla Regione, bisognerà passare dal voto popolare.

A sinistra, Ivan Pola

In chiusura della seduta di Giunta, per acclamazione, Fulvio Betti (che ha esternato la propria emozione) è stato nominato nuovo presidente del Legislativo per l’anno 2021; la vice-presidenza, invece, spetterà a Flavio Lardi (assente durante l’incontro). Ivan Pola, presidente uscente, nel suo discorso conclusivo, oltre a riservare parole di elogio per Betti, ha descritto la sua esperienza: “Sono state 8 sedute interessanti e costruttive, nonostante il Covid, ma sono anche contento di tornare a partecipare ai dibattiti […] E’ stato un 2020 pieno di incognite, un anno che si potrebbe definire “L’anno dei numeri”, tra cifre, contagi e morti: questa incertezza lascerà un segno nella psiche di molti. Spero – ha concluso dopo aver ringraziato l’amministrazione, la cancelleria e, per aver messo a disposizione la palestra, le scuole – in un 2021 meno insidioso: spero che si possa bloccare la pandemia, magari con i vaccini, e tornare ad uno stile di vita normale, alle nostre amicizie e alle nostre passioni”.


Marco Travaglia

Caporedattore e membro della Direzione