Stazioni sciistiche, fatturato in calo del 23%

0
149

Il fatturato degli impianti di risalita grigionesi è diminuito del 22,8% dall’inizio della stagione fino a fine dicembre. Lo indica oggi Bergbahnen Graubünden (BBGR) precisando che il numero di persone trasportate è calato del 17%.

La flessione, afferma BBGR in un comunicato, si spiega con la decisione di limitare la vendita di giornaliere per non sovraffollare le piste. Nonostante il calo degli introiti, l’organizzazione mantello degli impianti di risalita grigionesi è convinta che mantenere aperti i comprensori sciistici durante le vacanze sia stata una soluzione equilibrata, sia per la salute degli ospiti che per l’economia cantonale.

Secondo il presidente di BBGR, Martin Hug, gli impianti di risalita sono tornati al livello di un anno con poca neve, dopo due inverni positivi. Ciò significa che in totale ci sono stati tre avvii di stagione fiacchi negli ultimi cinque anni.