Il Gran Consiglio si riunirà nuovamente nel centro congressuale di Davos

0
31

In occasione della sua ultima riunione dedicata alla preparazione della sessione di febbraio 2021, la Conferenza dei presidenti ha dovuto occuparsi nuovamente della situazione attuale legata alla pandemia di COVID-19 ed esaminare come si presentano le condizioni quadro per l’attività parlamentare. In tale contesto ha preso atto del fatto che rispetto alla sessione di dicembre 2020, che si era tenuta nel centro congressuale di Davos per motivi di spazio e allo scopo di rispettare le misure di protezione previste dalla legge, la situazione non è cambiata. Di conseguenza la Conferenza dei presidenti ha deciso che il Gran Consiglio si riunirà nuovamente a Davos.

Molti affari da trattare nel corso della sessione di quattro giorni
La sessione di febbraio 2021 durerà quattro giorni, dal 15 al 18 febbraio 2021. L’argomento principale all’ordine del giorno sarà costituito dal messaggio del Governo relativo a un nuovo sistema per l’elezione del Gran Consiglio. Il sistema deve essere modificato dopo che il Tribunale federale ha stabilito che il vigente sistema maggioritario con gli storici 39 circoli non è più conforme alla Costituzione. Inoltre all’ordine del giorno vi sono due iniziative aventi ad oggetto rispettivamente la riduzione del numero di membri del Gran Consiglio e la caccia rispettosa della natura ed etica nonché le revisioni parziali del diritto in materia di protezione dei minori e degli adulti e della legge sull’organizzazione giudiziaria. Infine il Gran Consiglio discuterà di nuovo della situazione legata alla COVID-19 e tratterà 10 interventi parlamentari.