Dibattito acceso anche al termine della seduta

3
2524

Oltre a quelli che abbiamo già trattato, nella seduta di Giunta di lunedì 1° febbraio, che ha visto l’esordio di Fulvio Betti (UDC) come presidente, sono stati formalmente accettati i postulati presentati nell’ultima seduta del 2020: quello di Poschiavo Viva in merito alla gestione della Valle di Campo (disgiunta dal problema dei parcheggi) e quello del PLD dal titolo “Mettiamo le basi oggi per la Valposchiavo di domani”.

Un altro via libera è stato dato alla proposta del Consiglio comunale riguardante il tema intricato della determinazione delle “Uscite liberamente determinabili o uscite vincolate”.

Sotto il punto “Varie ed eventuali”, il podestà Giovanni Jochum ha informato i presenti circa l’annullamento, a causa dell’attuale pandemia, delle riunioni degli Enti frazionali, che avrebbero dovuto tenersi proprio in questo periodo. Si spera – ha detto Jochum – di recuperarle appena possibile.

Successivamente è intervenuto il consigliere Fabio Zanetti (PLD) che, in nome della partecipazione pubblica alla vita politica, ha chiesto all’Esecutivo di prendere in considerazione l’ipotesi che le riunioni di Giunta, nel rispetto delle normative, possano essere riaperte al pubblico e ospitare almeno 10 persone.

E a proposito di normative, il consigliere Flavio Lardi (PLD) ha chiesto chiarimenti in merito alla chiusura, per gli over 16, della pista di ghiaccio di Le Prese. Come mai – ha chiesto retoricamente – altre piste da ghiaccio hanno tenuto aperto ospitando fino a 140 persone (si veda l’esempio dell’Engadina)? Perché la Valposchiavo no e il resto del Cantone sì? A riguardo, il podestà ha risposto che, per quanto riguarda Le Prese, non è stato fatto altro che applicare le norme vigenti in materia di prevenzione da coronavirus.

In conclusione, il consigliere Lorenzo Heis (Poschiavo Viva) ha chiesto all’Esecutivo di prendere in considerazione l’ipotesi di implementare il pagamento elettronico per quanto riguarda l’evasione delle spese comunali. Questa proposta – ha affermato – oltre che andare nella direzione della semplificazione, vale anche come elemento attrattivo per le giovani generazioni.


Marco Travaglia

Avatar photo
Caporedattore e membro della Direzione

3 COMMENTI

  1. Sostengo la richiesta del Consigliere Fabio Zanetti. Questa proibizione del pubblico in Giunta mi sembra eccessiva. Basta mantenere le distanze e mettere la mascherina. Posto in palestra ce né a sufficienza. Auspico vivamente che il CC accetti questa proposta.