Tiziana Dionisio e “Ri-trovarsi”: indagare sé stesse per ritrovare benessere

0
1398

Tiziana Dionisio, insegnante di yoga 500h con specializzazione in yoga per la gravidanza e il post parto, operatrice di Massaggio Thai Yoga, organizza nei prossimi giorni un ciclo di incontri, denominato “Ri-trovarsi. Si tratta di un percorso di crescita personale, attraverso la psicoterapia e lo yoga, per sole donne, “al fine di ristabilire una profonda connessione con se stesse”. Per capirne di più l’abbiamo intervistata.

Buongiorno Tiziana, praticare lo yoga sta diventando una pratica sempre più diffusa anche in Valposchiavo: mi riferisco, per esempio, all’inaugurazione del “Percorso sensoriale & yoga” a Garbela. Qual è il tuo pensiero a riguardo?

Si, sono diversi i corsi di yoga offerti in Valposchiavo e tantissime le persone che seguono questa disciplina antica. Ed è proprio grazie a tutti questi amanti dello yoga che in Valposchiavo periodicamente vengono proposte tante attività connesse. Per citarne alcune: la giornata internazionale dello yoga, i workshop con insegnanti della Valle e da fuori, le lezioni di yoga in natura, il percorso sensoriale a Garbela. Quest’ultimo, ideato dall’associazione Armonia-percorso sensoriale yoga, è un bellissimo percorso nel bosco, dove attraverso semplici indicazioni ben segnalate è possibile fare un vero e proprio bagno in natura e praticare yoga.

È vero che la maggior parte dei praticanti di yoga sono donne? Come mai?

Sebbene tutti i grandi maestri del passato siano uomini, in effetti, oggi lo yoga viene praticato soprattutto da donne. Credo che sia perché oggi, più degli uomini, sono inclini all’ascolto e più disposte ad esporsi e a mettersi in discussione. Lo yoga non è uno sport, è una pratica che, attraverso il corpo, mira a raggiungere una profonda consapevolezza di se stessi e anche dei propri limiti. Forse, laddove gli uomini si fermano alla prestazione fisica, le donne sono più disposte ad esplorare le proprie potenzialità fisiche ma anche mentali, ad accettare i propri limiti e, se è il caso, a lavorarci con dedizione e pazienza.

Ora stai proponendo un “Percorso di crescita personale”: in che cosa consiste e perché è dedicato alle donne?

Lavorando soprattutto con donne e seguendo, tra l’altro, anche quelle in gravidanza e nel post-parto, mi trovo in profonda connessione con l’universo femminile, con il quale condivido tanto le meravigliose opportunità quanto le difficoltà che a volte arrivano. Il percorso “Ri-trovarsi” è un percorso che combina psicoterapia e yoga ed è pensato per tutte quelle donne che hanno perso la connessione con se stesse e con i propri desideri e che si trovano a dover affrontare una quotidianità in cui fanno fatica a conciliare bisogni e doveri. Purtroppo, accade spesso, nella vita di una donna che, a causa di condizionamenti psicologici o culturali o di ruoli predefiniti dalla società, si faccia confusione tra quello che una donna vuole essere e quello che pensa di dover essere. Allora si rischia di entrare in questo circolo vizioso in cui il piacere è spesso associato al senso di colpa. Per capire i meccanismi che stanno dietro a queste dinamiche, la psicoterapia è fondamentale perché aiuta a indagare e ad esplorare. Lo yoga, in quanto scienza di vita che parte dal corpo per raggiungere il mentale, permette di sentire nel corpo gli effetti di eventuali blocchi emotivi e di lasciarli andare attraverso la pratica.

L’attuale pandemia sta condizionando un po’ tutto: nel vostro caso, come viene strutturato il corso?

La pandemia ci ha limitato molto per quello che riguarda il contatto fisico e le lezioni in sala, che sono sempre anche occasione per trascorrere tempo insieme. Tuttavia, se qualcosa di buono ha portato questa catastrofe mondiale è la possibilità di stare insieme anche a distanza. Dall’inizio della pandemia le offerte on line di corsi di tutti i tipi sono aumentate in maniera esponenziale e questo ci ha permesso di sentirci meno isolati e di continuare ad informarci e a praticare nonostante tutto. Nel mio lavoro la formazione è preziosa e i corsi on line che ho potuto seguire mi hanno permesso di non fermarmi nel mio studio e nelle mie ricerche. Il percorso “Ri-trovarsi” è strutturato in 6 incontri di psicoterapia organizzati on line attraverso la piattaforma zoom e guidati dalla dott.ssa Massimiliana Molinari (psicoterapeuta ed esperta in terapie energetiche) e un incontro di yoga e meditazione in presenza, possibilmente all’aperto, che guiderò io qui in Valposchiavo. La serata di presentazione del corso sarà l’8 marzo su zoom ed è gratuita, ma con iscrizione obbligatoria. Ulteriori informazioni si possono trovare sul mio sito www.essenziale.ch.


A cura di Marco Travaglia