“Il lusso della giovinezza”, Gaetano Savatteri

0
78

Ridere leggendo è cosa delicata. Anche perché in letteratura far ridere è molto più difficile che far piangere. A De Amicis andava facile, bastavano una mamma morente sulle Ande e un bimbo che la raggiunge dagli Appennini ed era cosa fatta, l’occhio del lettore era umido. Se invece vuoi far ridere senza rischiare d’essere comico d’avanspettacolo, devi usare lo stiletto dell’intelligenza, più raro fra gli scrittori che non il badile della commozione. È un umorista intelligente, certamente, Gaetano Savatteri, un giallista che fa ridere bene e possiede graffio civile e zampata di satira.

Leggi tutto….