Entro giugno vaccini per tutti quelli che lo desiderano

0
434
pixabay

Entro la fine di giugno nei Grigioni tutti coloro che desiderano vaccinarsi dovrebbero ricevere la prima dose di vaccino contro il coronavirus. Nelle prossime settimane il Cantone attende forniture cospicue di dosi. Per procedere il più rapidamente possibile alla somministrazione e per semplificare la pianificazione, il piano di vaccinazione esistente viene adeguato. Ora i gradi di priorità verranno definiti in base ai gruppi di età. Inoltre il personale sanitario avrà accesso prioritario alla vaccinazione.
Attualmente nei Grigioni sono circa 1200 le persone che ogni giorno si sottopongono alla vaccinazione. Per la prossima settimana è attesa la fornitura di circa 15 000 dosi. Entro la fine di giugno 2021 verranno fornite circa 184 100 dosi. Pertanto attualmente si può partire dal presupposto che entro la fine di giugno tutte le persone desiderose di vaccinarsi nel Cantone avranno ricevuto la prima dose di vaccino.
Nelle ultime settimane i centri di vaccinazione hanno aumentato le loro capacità e sono pronti per somministrare queste quantità di vaccino in breve tempo. Il piano di vaccinazione viene adeguato per migliorare la pianificazione. Ora i gradi di priorità verranno definiti in base ai gruppi di età. Ciò permette di garantire che i gruppi più esposti (personale sanitario a contatto con persone particolarmente a rischio) nonché le persone che soffrono di malattie croniche più lievi (in prevalenza persone con più di 45 anni) possano beneficiare in tempi rapidi della protezione offerta dal vaccino. Inoltre il personale sanitario avrà accesso prioritario alla vaccinazione.

Le persone dai 45 anni di età in su possono annunciarsi
Per garantire che decine di migliaia di grigionesi appartenenti alla fascia di età dai 16 ai 65 anni possano essere vaccinati senza che vi siano intoppi, questo gruppo viene ripartito in sottogruppi che comprendono sempre un decennio.

Il personale sanitario e le persone dai 45 anni di età in su potranno annunciarsi a partire da giovedì 8 aprile 2021. Ciò è necessario per pianificare la più grande campagna di vaccinazione nella storia recente dei Grigioni in collaborazione con i centri di vaccinazione. Gli appuntamenti per le vaccinazioni non verranno assegnati immediatamente, infatti potranno verificarsi tempi di attesa fino a due mesi e mezzo. Gli appuntamenti per le vaccinazioni verranno assegnati in base all’età. La priorità continuerà a essere attribuita a persone che soffrono di gravi malattie croniche e agli over 75.

La maggioranza degli over 80 desiderosi di vaccinarsi è stata vaccinata
Soprattutto all’inizio della campagna di vaccinazione in gennaio le quantità di vaccino erano limitate. Per tale ragione il Cantone dei Grigioni ha definito e attuato il piano di vaccinazione in base all’ordine di priorità proposto dalla Commissione federale per le vaccinazioni. La grande maggioranza dei primi tre gruppi (ospiti di case per anziani, over 75, persone che soffrono di gravi malattie croniche) ha ricevuto un appuntamento di vaccinazione. In aggiunta, praticamente tutti gli over 80 che si erano annunciati tramite la piattaforma sono stati vaccinati (ciò corrisponde a circa il 53 per cento della popolazione di età superiore a 80 anni). Attualmente sono gli over 75, le persone che soffrono di gravi malattie croniche nonché le persone di età compresa tra i 65 e i 74 anni a essere convocati per le vaccinazioni.