500 franchi per ogni metro di muro a secco

0
601

Il Governo retico ha concesso un sostegno finanziario di 517’000 franchi su un totale di 1.37 milioni per rinnovare, nel 2021, 2800 metri di muri a secco in 26 comuni. Il progetto rientra nel programma “Paesaggio e Natura”. Un metro di muro costerà quasi 500 franchi.

In molte regioni dei Grigioni i muri a secco sono importanti testimonianze di una coltivazione tradizionale. Servivano per sostenere il terreno o per segnare un confine. Le costruzioni a secco rappresentano inoltre importanti spazi vitali per rettili, piccoli mammiferi e insetti. Vi trovano dimora anche una flora variegata, i licheni e i muschi. Questi ambienti non rivestono soltanto un’importanza storico-culturale, ma anche per un’elevata importanza ecologica e paesaggistica.

L’Amministrazione cantonale dei Grigioni comunica oggi lo stanziamento di 517’000 franchi per il rinnovo di 2.8 chilometri di muri a secco nel 2021 in ventisei comuni distribuiti su tutto il territorio retico. Nel quadro del programma “Paesaggio e Natura” sono considerati i seguenti comuni: Albula/Alvra, Avers, Bergün-Filisur, Bever, Brusio, Calanca, Castaneda, Coira, Davos, Domleschg, Ferrera, Malans, Poschiavo, Rheinwald, Rossa, Safiental, Santa Maria i. C., San Vittore, Muntogna da Schons, Scharans, Scuol, Surses, Tschappina, Valsot, Vaz/Obervaz e Zernez.

Il finanziamento totale di 1.37 milioni di franchi è completato da un contributo federale di 258’000 franchi e da altri 593’000 franchi fra prestazioni da terzi e prestazioni proprie. In altri termini un metro di muro a secco costerà quasi 500 franchi.