Da oggi in Valtellina (ma non a Milano) senza tampone

0
1395

Si può finalmente tornare in Italia senza tampone? Sì… Ma con qualche condizione.
Lo decreta in una nota di ieri, 2 giugno, una circolare del Ministero della Sanità italiano. Recita testualmente la circolare che il tampone negativo non sarà più richiesto “in caso di permanenza di durata non superiore alle 24 ore in località del territorio nazionale situate a distanza non superiore a 60 km dal luogo estero di residenza, domicilio o abitazione”.

La Polizia di frontiera italiana, da noi contattata, ci ha chiarito che tale obbligo si intende “in linea d’aria” e non nei chilometri percorsi.

Ciò significa che, ad esempio, da Poschiavo sarà possibile andare a Tirano o a Sondrio ma che restano off limits senza tampone destinazioni quali Milano, Lecco e il Lago di Como, con l’eccezione di Colico (a 56 km in linea d’aria da Poschiavo e 59 da Brusio).
Rimane, per il momento, l’obbligo di dichiarazione attualmente in vigore.

La misura, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, resta valida salvo successive modifiche sino al 30 luglio prossimo.