Il Governo ha deciso di potenziare l’offerta di aiuto ai tossicodipendenti

0
73
pixabay

Il Governo ha deciso un miglioramento su base continua delle offerte di aiuto ai tossicodipendenti a bassa soglia. Si intende proseguire con l’attività dell’operatore di strada, che andrà integrata da un servizio di contatto e di riferimento più grande situato in posizione più centrale. Inoltre l’attenzione si concentrerà anche sul miglioramento delle offerte abitative protette. Per attuare queste misure il Governo ha chiesto al Gran Consiglio mezzi supplementari pari a 400 000 franchi da inserire nel preventivo 2022.

Il Cantone dei Grigioni dispone già di una vasta rete regionale di offerte di aiuto in caso di dipendenza che è adeguata alle esigenze locali e comprende in totale 52 offerte diverse. Le offerte di diverse istituzioni pubbliche e private sono a disposizione nei seguenti settori: consulenza, terapia, riduzione dei danni, alloggio, autoaiuto nonché offerte di aiuto in caso di dipendenza nel quadro dell’esecuzione di pene e misure.

Stando a un rapporto commissionato dal Governo a Infodrog, la Centrale nazionale di coordinamento delle dipendenze, sono state accertate anche lacune nell’offerta. Il Governo ha perciò sottoposto a esame le offerte destinate ai tossicodipendenti nel Cantone, ne ha discusso con degli specialisti e ha elaborato proposte di soluzione. Nel quadro del riesame, oltre al fabbisogno ha valutato anche i costi stimati nonché l’attuabilità delle misure. Le misure ora decise nei settori lavoro sociale, servizio di contatto e di riferimento nonché appartamenti protetti convincono per l’ottimo rapporto costi/benefici. Le altre raccomandazioni menzionate nel rapporto di Infodrog saranno elaborate nel quadro della strategia cantonale dipendenze.

Il Cantone prosegue il lavoro sociale di prossimità
Il Governo intende riprendere e portare avanti il progetto pilota “streetwork” della Città di Coira. L’attività dell’operatore di strada ha un elevato effetto di riduzione dei danni e migliora l’accesso alle offerte di aiuto. Si tratta di un’offerta che si rivolge in modo attivo alle persone che da sole non riescono a ricorrere ad altre offerte di aiuto. In qualità di interlocutori professionali senza incarico istituzionale, gli operatori di prossimità contribuiscono tra l’altro a ridurre i problemi psichici, fisici e sociali degli interessati presenti nello spazio pubblico.

Creazione di un servizio di contatto e di riferimento in un luogo centrale
Quale ulteriore misura il Governo intende istituire un nuovo servizio di contatto e di riferimento con spazi più grandi in un luogo più centrale. Le persone tossicodipendenti e le persone emarginate devono potersi trattenere in un luogo protetto e ottenere accesso a bassa soglia alle offerte di aiuto. In questo modo si intende migliorare il triage e l’indirizzamento verso offerte di consulenza e di terapia. Tutti gli specialisti considerano da elevato a molto elevato il rapporto costi/benefici dello spostamento e dell’ampliamento del servizio di contatto e di riferimento. Per il momento non sarà creato un locale per il consumo: prima di effettuare ulteriori investimenti si intende osservare gli effetti del nuovo servizio di contatto e di riferimento.

Inoltre il Governo intende puntare sull’offerta abitativa per persone affette da dipendenza. Condizioni abitative solide creano sicurezza e stabilità. Costituiscono un presupposto fondamentale per organizzare e dare forma ad altri ambiti di vita, come la garanzia della salute o dell’attività lavorativa.

Mezzi a preventivo da approvare dal Gran Consiglio
Le misure decise per migliorare le offerte a bassa soglia per l’aiuto ai tossicodipendenti comportano dei costi supplementari. Con il messaggio sul preventivo 2022 il Governo chiede al Gran Consiglio mezzi finanziari supplementari pari a 400 000 franchi per il 2022 nonché tra 500 000 e 600 000 franchi per gli anni di piano finanziario 2023 – 2025.


Governo