Vaccinazioni contro il coronavirus con possibilità di walk-in

0
432

Venerdì 30 e sabato 31 luglio 2021 dalle ore 12.00 alle 14.00 nel centro di vaccinazione presso la Stadthalle di Coira verranno proposte per la prima volta vaccinazioni contro il coronavirus con possibilità di walk-in. Nel quadro di un progetto pilota di due giorni si mira a facilitare l’accesso alle vaccinazioni contro il coronavirus. Inoltre a partire dal 1° agosto 2021 il centro di vaccinazione di Coira si troverà nuovamente presso il Kreuzspital.

Ad oggi nel Cantone dei Grigioni sono state somministrate circa 200 000 vaccinazioni contro il coronavirus. Al fine di facilitare l’accesso alla vaccinazione contro il coronavirus, venerdì 30 e sabato 31 luglio 2021 verranno proposte per la prima volta possibilità di walk-in. Pertanto, tra le ore 12.00 e le 14.00 le persone a partire dai 18 anni potranno farsi vaccinare contro il coronavirus senza annunciarsi. La possibilità di walk-in comprende la registrazione e la vaccinazione in loco. La seconda dose di vaccino seguirà il 30 o il 31 agosto 2021 presso il centro di vaccinazione Kreuzspital. Chi desidera annunciarsi deve portare con sé il tesserino della cassa malati nonché la carta d’identità o il passaporto.

È possibile approfittare dell’offerta walk-in anche per la seconda dose del vaccino, a condizione che siano trascorsi almeno 28 giorni dalla prima vaccinazione (prima vaccinazione prima del 2 luglio 2021).

Il centro di vaccinazione di Coira cambia ubicazione
I centri di vaccinazione regionali rimarranno operativi. Il cambiamento riguarda esclusivamente il centro di vaccinazione di Coira. Fino al 31 luglio 2021 le vaccinazioni verranno somministrate presso la Stadthalle, a partire dal 1° agosto 2021 presso il Kreuzspital. La hotline per la vaccinazione rimane in funzione ed è raggiungibile al numero +41 81 254 16 00 o all’indirizzo impfung@amz.gr.ch.

L’Ufficio dell’igiene dei Grigioni pubblica consiglia a tutti coloro che desiderano farsi vaccinare di annunciarsi. Infatti al momento numerosi indizi lasciano presumere che il Cantone dovrà prepararsi ancora una volta ad affrontare un aumento del numero di casi. È evidente che la vaccinazione è l’unico modo per evitare un’elevata ondata di contagi in autunno. Mentre la maggioranza delle persone nel Cantone è già stata vaccinata, in particolare nella fascia di età tra i 40 e i 60 anni il tasso di vaccinazione è troppo basso. Il rischio di decorsi gravi per questa fascia di età è di gran lunga superiore rispetto alla probabilità che la vaccinazione abbia effetti collaterali gravi. La vaccinazione completa riduce notevolmente sia il rischio di contagio sia di decorso grave.

Continua a essere possibile annunciarsi per la vaccinazione contro il coronavirus sul sito web www.gr.ch/impfung.