Passo del Bernina: Bernina Gran Turismo, disagi al traffico

2
1642

Sabato e domenica 18 – 19 settembre 2021 avrà luogo sul Passo del Bernina la settima edizione del Bernina Gran Turismo. Sono previsti tempi di attesa e disagi alla circolazione.

Sabato, 18 settembre 2021, la strada principale no. 29, fra Sfazù e Lagalb, verrà chiusa alla circolazione dalle  07.40 alle 11.20 e dalle 13.40 alle 17.20. Gli utenti dovranno calcolare tempi di attesa fino a 3 ore e 40 minuti. Domenica, 19 settembre 2021, la strada principiale no. 29 sarà nuovamente chiusa alla circolazione dalle 07.40 alle 11.20. La chiusura interessa pure i ciclisti e gli escursionisti.

Posteggi
Non vi sono posteggi a La Rösa e all’Ospizio Bernina. Gli spettatori sono invitati a parcheggiare le proprie autovetture a Poschiavo o presso i posteggi delle stazioni sciistiche della Diavolezza e di Lagalb. Da questi ultimi parcheggi sarà possibile raggiungere la manifestazione tramite i servizi offerti dalla Ferrovia Retica o da AutoPostale Svizzera SA. Agli utenti della strada è richiesta la loro comprensione come pure l’osservanza delle disposizioni fornite dalla polizia e dagli addetti al traffico.

2 COMMENTI

  1. Bravo Andrea, concordo pienamente con quello che hai scritto, quasi al termine dell’estate con tutto il traffico “inutile” per noi abitanti della Valposchiavo ma anche per quelli oltre Bernina, ciliegina sulla torta fanno il permesso di organizzare questi eventi.

  2. Con tutto il rispetto per gli appassionati delle corse (con l’automobile): Fa ancora senso questa manifestazione, che causa disagi alle persone e all’ambiente? Si potrebbe ridurre a una giornata? Chi sono i responsabili? Chi ha deciso di far chiudere la strada del passo?
    Vorrei riproporre il commento, che mi sembra del tutto appropriato, di Flavio Lardi apparso proprio qui a fine agosto: “Triste realtà: per 50 macchine si può “blindare” il passo per 2 giorni! Abbiamo provato a chiedere al Cantone 1 giornata senza traffico per noi abitanti della Valle, purtroppo se si va piedi o in bicicletta non é fattibile chiudere la strada 1 giorno…
    quando i soldi la fanno da padrone… ritorneremo alla carica in speranza che un giorno accada l’impossibile!”