Retrospettiva sulla 3^ giornata del plurilinguismo del Parlamento federale

0
125

Plurilinguismo: osiamo! Sono stati numerosi i membri del Parlamento svizzero ad avere raccolto quest’invito in occasione della terza giornata del plurilinguismo svoltasi presso l’Assemblea federale. Le deputate e i deputati si sono espressi in un’altra lingua nazionale, diversa dalla loro, e hanno sottolineato l’importanza della comprensione al di là delle barriere linguistiche. Le sfide collegate al plurilinguismo, soprattutto nell’ambito dell’amministrazione federale, sono state oggetto di riflessione durante una tavola rotonda.

E’ con entusiasmo che i membri del Parlamento federale, durante la sessione autunnale, hanno partecipato alla «Giornata del plurilinguismo» tenutasi il 22 settembre 2021. Si è trattata della terza edizione di questa giornata, lanciata nel 2019 da Helvetia latina in collaborazione con gli intergruppi parlamentari «Plurilinguisme CH», «ITALIANITÀ» e «Lingua e cultura rumantscha». In quest’occasione numerosi parlamentari si sono espressi in una lingua nazionale diversa dalla propria. Le lingue minoritarie – l’italiano e il romancio – sono state oggetto di particolare attenzione. Diversi appelli e fotografie sono stati condivisi sui social media grazie a delle «nuvolette» e agli hashtag #giornatadelplurilinguismo e #CHplurilingue, testimoniando così la diversità e la vitalità delle quattro lingue nazionali.

Durante la tavola rotonda organizzata in serata, il signor Jorge Kühni, Vicedirettore dell’Ufficio federale del personale, la signora Nicoletta Mariolini, Delegata federale al plurilinguismo, e il Prof. Dr. Daniel Kübler, co-autore della pubblicazione Les langues du pouvoir e professore all’Università di Zurigo, hanno discusso delle opportunità e delle sfide legate al plurilinguismo in amministrazione federale.

La giornata del plurilinguismo è stata organizzata in eco alla giornata europea delle lingue del 26 settembre e parallelamente alle giornate del plurilinguismo dell’amministrazione federale (dal 20 al 24 settembre – maggiori informazioni al sito www.plurilingua.admin.ch).

Impressioni della giornata:

Igl ei fascinont che la Svizra ha quater lungatgs naziunals. Igl impurtont ei denton che nus capîen era in l’auter. La promoziun dil brat e dalla capientscha ei oz actuala pli che mai. Il di dil plurilinguissem gida da sensibilisar il parlament per quels aspects.

Martin Candinas, Conseiller national et Président de l’intergroupe parlementaire «Lingua e cultura rumantscha»

Il Parlamento dà il buon esempio: la Svizzera discute e delibera utilizzando la varietà delle lingue nazionali, la più grande risorsa di cui disponiamo.

Marco Romano, Conseiller national et Co-président de l’intergroupe parlementaire «ITALIANITÀ»

Come rappresentante dell’unico Cantone svizzero trilingue e copresidente dell’intergruppo parlamentare ITALIANITÀ, sono particolarmente fiera di aver partecipato alla Giornata del plurilinguismo 2021 a Palazzo federale.

Anna Giacometti, Conseillère nationale et Co-présidente de l’intergroupe parlementaire «ITALIANITÀ»

Quel bonheur d’entendre nos quatre langues nationales encore plus parlées au sein du Parlement en cette Journée du plurilinguisme. Une richesse pour tous les jours et pour toute la Suisse !

Laurent Wehrli, Conseiller national et Président d’Helvetia Latina

Noch nie wurde im Ständerat so viel in rätoromanischer und italienischer Sprache debattiert wie heute am Tag der Mehrsprachigkeit.

Hans Stöckli, Conseiller aux Etats et Président de l’intergroupe parlementaire «Plurilinguisme CH»