Turismo in Valposchiavo, un primo bilancio sulla stagione estiva

0
1023

Entrati ufficialmente dal 21 settembre nella stagione autunnale e in attesa dei dati ufficiali di Valposchiavo Turismo sulla stagione estiva 2021, Il Bernina ha contattato diversi albergatori e ristoratori di tutta la Valle per conoscere, a grandi linee, la situazione di pernottamenti e coperti da maggio/giugno fino a queste ultime settimane di settembre. Di seguito le prime impressioni, struttura per struttura.

Hotel La Romantica di Le Prese

Come è andata la stagione estiva presso la vostra struttura?
Una stagione con la “S” maiuscola! Dobbiamo essere contenti e guardare con fiducia ai prossimi anni. Certo non possiamo pretendere che vada avanti a questo ritmo, ma abbiamo sicuramente ampliato la visibilità verso nuovi ospiti che hanno raggiunto la Valposchiavo. Grazie alla pesca abbiamo registrato un notevole numero di ospiti pescatori, ma purtroppo questi ultimi hanno bucato letteralmente il numero delle catture: un anno di magra insomma! Speriamo che in futuro questa tendenza migliori, altrimenti dovremmo trovare delle alternative.

Cosa vi aspettate per l’imminente stagione autunnale/invernale?
L’autunno in parte dipende dalle decisioni del Consiglio federale: alcune prenotazioni aspettano la decisione finale sull’introduzione o meno del famoso Green Pass. Il ritmo delle prenotazioni è leggermente calato ma si prospetta, come per l’estate, un ottimo settembre e ottobre.

L’inverno è di difficile interpretazione. Dopo 2 anni di quasi totale inattività per motivi sanitari, speriamo che durante quest’inverno si possa trovare una certa normalità per quel che riguarda gli eventi privati e pubblici. Sarebbe bello poter tornare a festeggiare con le società vallerane le feste di fine anno. Non fosse il caso, forse riusciremo a realizzare un progetto di ammodernamento a pianterreno.

Noi dell’ albergo La Romantica ringraziamo personalmente tutti i valposchiavini per aver accolto e alle volte sopportato gli ospiti in valle. Chi ha trascorso da noi le vacanze risalta l’ospitalità e la gentilezza della popolazione locale. La bellezza della Valle si vede anche dalla gente.

Un saluto da Le Prese

Sandra e Flavio Lardi

Boutique Hotel – Albergo Stazione di Campocologno

La stagione estiva presso la nostra struttura è andata veramente molto bene, ora ci auguriamo che ci sia un altrettanto bell’autunno.

Sylvia Seiler

Hotel Zarera Sagl di Sfazu’

Noi abbiamo avviato di recente una nuova gestione all’Hotel Zarera e per questo motivo è difficile dare un giudizio preciso. La stagione estiva è stata un po’ altalenante: le aspettative erano migliori, ma il tempo non è stato dalla nostra parte. Aspettiamo la nuova stagione invernale con fiducia.

Renzo Barella

Hotel Posta di Le Prese

La stagione, pur essendo iniziata tardi, solo ai primi di giugno, è stata ottima.
L’ autunno promette bene al momento, ma oggi si sa che tanto è basato anche sulle condizioni climatiche. Comunque abbiamo riscontrato che, specialmente gli svizzeri tedeschi, amano e apprezzano la nostra bella Valposchiavo.

Ofelia Cortesi-Giuliani

Hotel Suisse e Terrasse du Suisse di Poschiavo

La stagione estiva è stata positiva rispettando le caratteristiche dello scorso anno: soggiorni mediamente più lunghi ed una clientela prettamente svizzera.
Non abbiamo osservato un picco immediatamente successivo la riapertura post confinamento come nel 2020. I numeri si sono successivamente stabilizzati se non addirittura incrementati rispetto all’estate scorsa.

Guardando alla prossima stagione autunnale/invernale ci stiamo organizzando per affrontare un evidente ritorno a delle misure contenitive per scongiurare un nuovo confinamento. Il virus non è ancora sconfitto quindi degli interventi sono inevitabili.
Non essendo superstizioso, nel frattempo, ho rinnovato l’abbonamento a Netflix…

Massimo Tuena

Albergo Croce Bianca di Poschiavo

La stagione estiva/autunnale è andata e sta andando molto bene. A differenza dell’anno scorso, già ad aprile/maggio le prenotazioni per l’estate/autunno erano ottime. Per l’inverno siamo fiduciosi e speriamo in una non nuova richiusura dei ristoranti.

Claudio Zanolari

Agriturismo Coltiviamo Sogni di Campascio

Siamo contenti di come è andata la stagione estiva. Abbiamo potuto ospitare un discreto numero di ospiti, soprattutto svizzero tedeschi. Come pernottamenti siamo sulla falsa riga dello scorso anno. La gente cercava tranquillità e un ambiente familiare e questo a Campascio lo si può proporre senza difficoltà.
A livello di prenotazioni notiamo un calo a partire da metà settembre. Forse perché c’è incertezza sull’evolversi della situazione pandemica. Siamo comunque fiduciosi e non possiamo far altro che ritenerci molto fortunati per come sono andate le cose fino ad ora.

Nicolò Paganini


A cura di Ivan Falcinella