Oggi è la «Giornata intercantonale dei familiari curanti»

0
86

Sono circa 15 000 le grigionesi e i grigionesi che assistono, accompagnano o curano i propri familiari. Non sono solo un sostegno emozionale indispensabile per le persone interessate, ma per il settore sanitario rappresentano anche un importante sgravio sotto il profilo finanziario e del personale. Per il riconoscimento di questo contributo sociale, il 30 ottobre è la «Giornata intercantonale dei familiari curanti».

I familiari sono un sostegno fondamentale per le persone che necessitano di accompagnamento e aiuto. Prestando innumerevoli ore di assistenza e di cure, sono una componente importante dell’assistenza sanitaria. Sostengono i membri della famiglia ammalati a livello psichico e sociale, aiutano nell’economia domestica, fanno la spesa e organizzano trasporti. Questo aiuto è fondamentale affinché una persona ammalata possa rimanere il più lungo possibile a casa propria. Dato che sempre più persone raggiungono un’età elevata, è importante garantire l’assistenza a persone bisognose di cure. Ciò rappresenta una grande sfida per l’assistenza sanitaria.

Tematica inserita nell’agenda politica
A livello federale e anche nel Cantone dei Grigioni il tema acquisisce una priorità sempre maggiore ed è stato posto all’ordine del giorno dell’agenda politica. La nuova legge federale concernente il miglioramento della conciliabilità tra attività lucrativa e assistenza ai familiari è entrata in vigore il 1° gennaio 2021. Essa consente ai familiari curanti di conciliare meglio la loro attività professionale e le cure grazie al congedo pagato. Nel concreto, hanno a disposizione fino a tre giorni per prestare assistenza a un membro della famiglia in seguito a un infortunio o a malattia. I genitori di bambini gravemente malati o vittime di infortuni hanno diritto a 14 settimane di congedo. Grazie a questa legge viene sottolineato l’importante ruolo che i familiari curanti occupano nella nostra società. A livello cantonale il Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità ha incaricato l’Ufficio dell’igiene pubblica di dare avvio alle attività per l’elaborazione di un piano d’azione volto a sostenere e sgravare i familiari curanti.

Equilibrio tra risorse e sollecitazioni
La capacità di autogestirsi è importante per mantenere un buon equilibrio tra risorse e sollecitazioni. I familiari che prestano assistenza e cure hanno la possibilità di consolidare tale capacità con diverse formazioni e diversi perfezionamenti professionali. Le offerte in tal senso sono nel frattempo numerose. Una selezione di queste ultime e molte altre informazioni utili sul sostegno finanziario e sulle offerte di consulenza e sostegno sono disponibili sulla piattaforma informativa cantonale www.angehoerige-betreuen.gr.ch.