Perché non solo i liberali dovrebbero sostenere Giovanni Jochum 

3
931

La riconferma del Gran Consigliere Giovanni Jochum non è scontata. È una questione di numeri. Con il nuovo sistema elettorale non necessariamente verrà eletta la persona che riceve più voti, ma viene eletta la persona che appartiene al partito che ha raccolto più voti. Secondo le rappresentanze all’interno della Giunta Comunale, il PLD è solo la quarta forza politica del comune di Poschiavo, nell’ordine dietro Poschiavo Viva, Alleanza del Centro e UDC. Di conseguenza, se tutti votassero secondo la forza dei partiti attuale, Jochum avrebbe difficoltà ad essere eletto.

Negli ultimi quattro anni, con molto impegno e poca propaganda, Giovanni Jochum ha dimostrato di essere all’altezza delle cariche che ricopre, Podestà e Gran Consigliere. In quest’ultimo ruolo Giovanni ha per esempio contribuito in modo centrale all’elaborazione della nuova strategia energetica cantonale 2022-2050, come pure a far sentire a Coira quali sono i problemi dei comuni e delle valli, inoltre si è sempre battuto per comuni forti e indipendenti. I tempi della politica sono lunghi, e cominciamo appena ora a vedere i risultati di questi sforzi.

Anche a livello comunale la collaborazione, al di là dell’appartenenza partitica, sempre richiesta e perseguita da Giovanni Jochum, ha portato i suoi frutti: vari progetti sono usciti dal cassetto e verranno sottoposti al Popolo. Fra gli altri ricordiamo il progetto per l’irrigazione, la centralina Val Pednal, il riassetto delle finanze pubbliche etc..
Ora Giovanni Jochum rischia di dover interrompere il suo operato dopo solo quattro anni. Una sua riconferma al Gran Consiglio sarebbe sicuramente una dimostrazione di fiducia e contribuirebbe a motivarlo a voler mettersi a disposizione quale Podestà anche per la prossima legislatura.

Per i motivi elencati, chiedo perciò agli elettori di rinnovare la fiducia a Giovanni Jochum, inserendo in modo convito nell’urna la scheda numero due. Per chi non volesse utilizzare schede di partito consiglio di prendere la scheda bianca e scrivere due volte il nome Giovanni Jochum.


Karl Heiz

3 COMMENTI

  1. È inutile piangere sul latte versato. Abbiamo accettato il proporzionale ed ora accetteremo anche il nuovo esito delle elezioni in gran consiglio. Io ero per il maggioritario perché avremmo votato persone e non partiti, adesso in verità non abbiamo ancora capito chi andremo a votare.

    • Caro Franz. Anche io ero a favore del maggioritario. Il proporzionale abbiamo dovuto accettarlo dopo la sentenza del Tribunale federale. Come dici tu a questo punto può succedere di tutto perchè vale il voto ai partiti prima della persona. Ribadisco quello che ho scritto ieri. Prendere la scheda bianca e scrivere il nome del Podestà ( possibilmente 2 volte) se lo vogliamo ancora a Coira.

  2. Grazie Karl. Condivido. Giovanni Jochum quale Podestá, deve sedere in Granconsiglio per il bene del nostro Comune. Il sistema proporzionale purtroppo lo svantaggia e inoltre arrivano i colpi bassi dagli altri partiti che vogliono mandare i loro rappresentanti a Coira e lasciare a casa il Podestá. Non lasciatevi influenzare dai partiti e votate la persona, quella con le maggiori conoscenze ed esperienza per rappresentarci. Scheda bianca e due volte Giovanni Jochum.