Karel Capek, “R.U.R.”

0
27

R.U.R. Sta per Rossum Universal Robot. Questo è il testo teatrale che ha creato la parola “robot” nel 1920. Autore boemo, racconta della fabbrica di automi che devono liberare l’umanità dal lavoro ripetitivo. Non hanno anima, ma memoria e intelligenza li fanno rivoltare contro i padroni. Visioni anticipatrici e angoscia del futuro.

Incipit: “Domin (dettando): Non rispondiamo della merce danneggiata durante il trasporto. Abbiamo subito avvertito il vostro capitano che la nave non era adatta al trasporto dei robot.”