Edward Bunker, “Come una bestia feroce”

0
34

Uno scrittore germogliato in anni di carcere duro. Vena fortemente autobiografica. Fuori dal carcere ci si può reinserire, ma l’asticella è troppo alta e si precipita da dove si è usciti. Max Dembo sceglie quel che gli dà più sicurezza, la parte buona della città non fa per lui.

Incipit: “Seduto sul cesso senz’asse nel retro della cella, ero intento a lucidare le orribili scarpe dalla punta bulbiforme che venivano fornite a chi sta per uscire.”