#bibliocoltura: La libertà è una parola – sul giornalismo apocalittico di Gianluca Grossi

0
104

Descrizione: La libertà è una parola è un libro sulle domande non sollevate, sull’utilizzo costante della paura per manipolare le opinioni, sulla mancata promozione del coraggio in favore dell’ubbidienza, sull’amore tossico nato fra scienza e informazione, sull’unico luogo da cui si è scelto di raccontare l’evento escludendo la visione d’insieme, sull’uso dell’emozione per distrarre la ragione e, non da ultimo, mostrando quanto di ciò che è stato si sta ripetendo nel modo di raccontare l’attuale guerra in Ucraina.

Ambiente: Questo libro necessita di una pandemia e della posizione presa dai mezzi di informazione nei suoi confronti, che non è stato quello di descriverla per permettere riflessioni aggiornate e promuovendo una seria discussione ma, al contrario, scegliendo di schierarsi come un battaglione unito contro il nemico invisibile, che benché sia stato Covid19 a morire è stata piuttosto la capacità di leggere razionalmente la realtà, impedendoci così di tornare ad abitarla, assieme.

Germoglio: “Abbiamo trascorso due anni di pandemia esposti all’esaltazione del nostro dover-essere-in-buona-salute ridotto ai minimi termini del dover-essere-senza-virus. Anzi: li abbiamo trascorsi prestandoci al tentativo, riuscitissimo, di trasformare la nostra salute nella certificazione di idoneità alla cittadinanza in un mondo nuovo. Perché è vero che Covid19 ha dato vita a un mondo nuovo. Non quello, tuttavia, che si aspettava chi lo ha invocato vestendolo delle aspettative più nobili e idealistiche proiettate alla rigenerazione dell’essere umano, bensì il mondo che ci troviamo davanti oggi: la guerra in Ucraina. La perfetta sovrapposizione fra la nostra uscita dalla pandemia e la nostra entrata in guerra (e sia pure soltanto limitata, per ora e per alcuni, alla trincea delle sanzioni economiche, finanziarie e politiche) ha innescato un processo molto curioso: l’anamnesi della realtà si è sostituita alla sua analisi”.

Scheda tecnica: La libertà è una parola – sul giornalismo apocalittico di Gianluca Grossi, edizioni Redea, società, ISBN 978-88-946855-1-0.