Perequazione finanziaria 2023: più mezzi per i comuni grigionesi

0
108

Il Governo ha stabilito i contributi per la perequazione finanziaria grigionese 2023. Ai 101 comuni grigionesi vengono concessi sussidi per un totale di 62,4 milioni di franchi. Di questi, 41,3 milioni di franchi vengono finanziati dal Cantone e 21,1 milioni di franchi dai comuni finanziariamente forti.

Rispetto all’anno precedente, il potenziale di risorse determinante per il calcolo della perequazione delle risorse per l’anno di perequazione 2023 è aumentato di 10,8 milioni di franchi raggiungendo 848,7 milioni franchi (+1,3 %) per tutti i comuni. L’aumento è dovuto in particolare alle maggiori entrate fiscali..

Le imposte delle persone fisiche (imposte sul reddito e sulla sostanza nonché imposte alla fonte) contribuiscono con 579,8 milioni di franchi a circa il 67,8 per cento del potenziale di risorse totale. Inoltre nel calcolo sono confluiti le entrate fiscali delle persone giuridiche (86,7 milioni), i canoni d’acqua e gli indennizzi (60,0 milioni) nonché i valori fiscali degli immobili (122,2 milioni), che sono tenuti in considerazione con un valore pari all’1,5 per mille.

Circa 35 milioni di franchi dalla perequazione delle risorse
Il potenziale di risorse medio per persona determinante è salito dai 4008 franchi dell’anno precedente a 4043 franchi (+0,9 %); questo valore medio cantonale corrisponde a 100 punti nell’indice delle risorse. Il comune più forte, Ferrera, presenta ora uno stato dell’indice di 524,2 punti (anno precedente 550,4 punti) con un potenziale di risorse pari a 21 194 franchi a testa. Furna come comune più debole (con un potenziale di risorse pari a 1586 franchi a testa) presenta uno stato dell’indice di 39,2 punti (2022: 39,3 punti). Pertanto Ferrera è 13 volte più forte di Furna. Con dei valori dell’indice superiori a 100 punti, 39 comuni sono considerati finanziariamente forti e sono quindi tenuti al versamento di contributi. L’aliquota di prelievo è rimasta invariata rispetto all’anno precedente e si attesta quindi al minimo legale pari al 15,0 per cento. Complessivamente questi comuni contribuiscono con circa 21,1 milioni di franchi alla perequazione delle risorse (anno precedente 19,8 milioni).

A un totale di 61 comuni finanziariamente deboli aventi diritto con uno stato dell’indice inferiore a 100 punti saranno versati circa 35 milioni di franchi e quindi 1,2 milioni di franchi in più rispetto all’anno precedente. Insieme alle risorse proprie, ogni comune raggiunge così una dotazione minima pari al 72,5 per cento della media cantonale (anno precedente 73,0 %). La differenza tra il volume globale e i contributi dei comuni finanziariamente forti pari a circa 13,9 milioni di franchi è a carico del Cantone.

48 comuni beneficiano della perequazione dell’aggravio geotopografico e degli oneri scolastici
Con la perequazione dell’aggravio geotopografico e degli oneri scolastici (PAG) beneficiano di una perequazione quei comuni che a causa della loro struttura d’insediamento, delle loro condizioni geografiche-topografiche nonché della loro quota di allievi subiscono un aggravio eccessivo. Nel 2023, 48 comuni aventi diritto riceveranno in totale 25 milioni di franchi, un milione in più rispetto all’anno precedente. Questi mezzi sono garantiti interamente dal Cantone. La maggior parte dei mezzi PGA continuerà ad essere versata ai comuni delle regioni Surselva e Prettigovia/Davos.

17 comuni con diritto nell’ambito dell’aiuto sociale
I comuni con un aggravio superiore alla media nel settore dell’aiuto sociale materiale possono far valere il diritto a perequazione. Questa perequazione degli oneri in ambito sociale viene determinata in base alle spese nette dei comuni in relazione al loro potenziale di risorse. I contributi di perequazione vengono stabiliti nell’anno successivo, su domanda dei comuni. Dopo l’esame di base della primavera 2022, per il 2021 vengono concessi contributi a 17 comuni per un importo di circa 2,4 milioni di franchi (anno precedente 2,8 milioni). Di questi 1,9 milioni di franchi spettano alla Città di Coira. Entro fine 2022 quattro comuni verranno sottoposti a campione a un esame approfondito.

Inoltre il Governo può concedere a un comune un sussidio speciale nel quadro della compensazione individuale dei casi di rigore per oneri speciali (CCR). Il comune deve dimostrare che, a causa di condizioni o avvenimenti straordinari, è gravato in modo eccessivo. Dall’introduzione della nuova perequazione finanziaria avvenuta nel 2016 non si è mai dovuto fare capo a questo strumento. Per il 2023 sono stati preventivati 0,5 milioni di franchi, cifra uguale a quella dell’anno precedente.

Il Gran Consiglio stabilirà in modo definitivo i valori di riferimento per la perequazione delle risorse 2023 nonché il volume globale 2023 per la perequazione dell’aggravio geotopografico e degli oneri scolastici e per la compensazione individuale dei casi di rigore per oneri speciali all’interno del preventivo 2023.

Allegati: