#bibliocoltura: Passaggio in ombra di Mariateresa Di Lascia

0
26

Descrizione: Passaggio in ombra è un libro schiacciato: come un paese sulla collina, come l’inganno necessario affinché nessuno sia meglio di altri, come il desiderio che svuota i polmoni perché solitario o inopportuno, come l’esistenza a cui si ha rinunciato per non morirne ma, soprattutto, come il dovere di alcune famiglie in cui i rapporti sono così stretti da riuscire persino a schiacciare l’avvenire ma non la follia.

Ambiente: Questo libro necessita di Rocchetta Sant’Antonio, un paese in Puglia in cui abitano Chiara con sua madre Anita, zia Peppina, zia Giuppina, il padre Francesco, il cugino Saverio e molti altri personaggi, che nel loro fluire, agire, amare e abbandonare permettono lo svolgersi della vita nel tempo, a cui alcuni cercano di sopravvivere spremendosi fino all’ultimo respiro mentre altri rinunciando a sé stessi piuttosto che ai ricordi.

Germoglio: “La creatura sgraziata che mi viene incontro dallo specchio ombrato dell’ingresso, che separa la cucina dal bagno, e quello dalla stanza del divano, sono io.
Allorché, per disattenzione o per sventatezza, mi accade di alzare gli occhi verso di lei, la consistenza ragguardevole delle carni e la foggia confusa dell’abbigliamento mi sbalordiscono non meno dello sguardo opaco. Quello strano animaletto dall’aria spaurita e indolente sono io, e lo specchio, nelle parti in cui non è cieco, conserva intatto il suo diabolico potere e mi guarda con odio, rimandando il disordine zingaresco del mio bottino.
Gli fuggo dinanzi tremante, ed esso m’insegue fin dove può.
La stanza del divano, dove mi dirigo per riavermi, è avvolta nell’ombra stagnante delle imposte sempre chiuse, e sulla parete di fondo troneggia, coperto alla meglio da vecchie lenzuola, l’assedio fantastico dei miei preziosi.”.

Scheda tecnica: Passaggio in ombra di Mariateresa Di Lascia, Feltrinelli editori, romanzo, ISBN 978-88-07-88862-5.