«Innovationboard», aumentare l’attrattività dell’Amministrazione cantonale

0
32

L’Amministrazione cantonale dei Grigioni ha avviato il progetto pilota «Innovationboard». L’obiettivo del progetto consiste nell’aumentare l’attrattiva futura dell’Amministrazione cantonale quale datore di lavoro, coinvolgendo i giovani collaboratori.

Il mondo di lavoro odierno è in rapida e costante evoluzione. Come dimostrato da diverse analisi, nei prossimi anni la carenza di personale e di specialisti potrà colpire duramente i Grigioni. Questo comporta attualmente sfide che si intensificheranno ulteriormente in futuro. Ad esempio, dall’inizio della pandemia di coronavirus è aumentata l’esigenza dei collaboratori di poter organizzare il proprio lavoro in modo flessibile, ossia indipendentemente dal luogo e dagli orari. Inoltre temi come la trasformazione digitale, l’inclusione e la diversità diventano sempre più importanti. Se i datori di lavoro desiderano rimanere attrattivi per i propri collaboratori, devono dimostrare flessibilità ed essere in grado di adattarsi costantemente alle esigenze in mutamento.

Promuovere idee innovative e creative
Per far fronte a queste sfide, nel quadro del programma di Governo il Cantone dei Grigioni ha lanciato il progetto pilota «Innovationboard». L’obiettivo di questo progetto consiste nel dare ai giovani collaboratori la possibilità di contribuire a dare forma all’Amministrazione cantonale di domani e di aumentarne l’attrattiva come datore di lavoro attraverso idee innovative. L’«Innovationboard» dovrà fornire un contributo importante in questo contesto per contrastare la carenza di specialisti. Questo progetto ha trovato spunto nell’iniziativa della Banca Cantonale Grigione intitolata «Talent Board». Al progetto pilota cantonale partecipano sette collaboratori dei seguenti servizi trasversali: Ufficio edile, Ufficio d’informatica e Ufficio del personale. Entro fine anno essi avranno sviluppato e approfondito i primi ambiti di intervento e le possibili proposte di attuazione. Come temi sovraordinati sono stati stabiliti l’attrattiva dell’Amministrazione cantonale quale datore di lavoro, nonché la sostenibilità e la diversità. Una volta conclusa la fase pilota e la valutazione del progetto l’«Innovationboard» sarà istituzionalizzato e potenziato con ulteriori giovani collaboratori dell’Amministrazione cantonale.