Quasi 300’000 franchi per i media del Grigioni italiano

1
476

Il Gran Consiglio retico ha concesso oggi un importante sostegno finanziario ai media grigionesi di lingua italiana. Lo ha fatto approvando il preventivo e il piano finanziario 2023-2026. Il progetto di aiuto sarà implementato nel 2023.

Secondo la decisione odierna, per i prossimi quattro anni è stato approvato un significativo aumento del sostegno al servizio regionale per i mezzi di comunicazione delle valli grigionitaliane. Agli attuali 76’000 franchi, di cui 56’000 sono pagati dalla Confederazione, ne sono stati aggiunti altri 200’000 da parte del Cantone. Saranno disponibili già a partire dal 2023.

Stando al messaggio accompagnatorio al budget 2023 e al piano finanziario 2023-2026, il Governo risponde ora concretamente e operativamente dopo aver preso conoscenza della difficile situazione in cui si trovano i media grigionesi di lingua italiana. Lo fa avvalendosi anche del “Rapporto sui media e sulla promozione dei media” presentato nel 2021. Nel corso del 2022, su incarico del Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente (DECA), è stato infatti sviluppato un progetto d’intervento curato da una risorsa specialistica esterna. Il difficile compito è stato affidato a Markus Spillmann, ex caporedattore della Neue Zürcher Zeitung.

Durante la sessione parlamentare grigionese del mese di ottobre scorso, il capo del DECA Jon Domenic Parolini (Centro) aveva dichiarato che l’esperto avrebbe fornito delle soluzioni praticabili, e appropriate per la particolare situazione del panorama mediatico del Grigioni italiano, entro il mese di aprile 2023.

1 COMMENTO

  1. Chissà se arriverà finalmente un sostegno finanziario anche per il nostro giornale online Il Bernina che da 18 anni offre un servizio d’informazione encomiabile senza avere mai ricevuto un centesimo di sussidi! A mio parere sarebbe un riconoscimento dovuto e più che meritato!