Dopo 110 anni è finita la misurazione della superficie cantonale

0
343
Foto

Il Cantone dei Grigioni ha raggiunto una pietra miliare nella misurazione ufficiale: dopo 110 anni di lavoro la misurazione e la documentazione dell’intera superficie cantonale sono concluse.
Che si tratti di edifici, strade, prati, boschi, laghi o ghiacciai: da subito è disponibile la misurazione dell’intera superficie del Cantone dei Grigioni. Dopo il Cantone di Uri, i Grigioni sono il secondo Cantone di montagna a raggiungere questo obiettivo, nonostante siano il Cantone più grande della Svizzera con 7105 chilometri quadrati di superficie.

Utilizzazione variegata
Ogni giorno utilizziamo i cosiddetti geodati, nella maggior parte dei casi addirittura in modo inconsapevole, ad esempio quando inseriamo un indirizzo nel navigatore o cerchiamo il nome di una vetta. La base per le relative informazioni è costituita dai dati della misurazione ufficiale, i quali sono stati raccolti e pubblicati dall’Ufficio per l’agricoltura e la geoinformazione in collaborazione con ingegneri e geometri privati. «Grazie a dati con riferimento territoriale affidabili e ai sistemi basati su tali dati la maggior parte delle decisioni nel settore economico e politico è più facile, più rapida e più sicura», sottolinea il Consigliere di Stato Marcus Caduff. I tecnici del catasto, che spesso si possono osservare mentre lavorano sul terreno con i loro cavalletti e strumenti di misurazione, forniscono dati importanti per l’intera economia.

  • La misurazione ufficiale rileva i confini di fondi, affinché possano essere inseriti nel registro fondiario e affinché la proprietà possa essere garantita.
  • I dati fungono da base per sistemi d’informazione geografica (SIG) e sono quindi un aiuto per i più diversi progetti e per richieste da parte di privati, dell’economia, della ricerca e dell’amministrazione.
  • Gli indirizzi degli edifici contenuti in tali dati costituiscono la base principale per i sistemi di navigazione. A trarne vantaggio non sono solo i privati e i servizi di consegna, tali dati aiutano anche i servizi di soccorso a trovare rapidamente un determinato edificio.
  • I piani e le carte di base derivati direttamente dalla misurazione ufficiale servono alla pianificazione del territorio, ad esempio per le pianificazioni locali o per i piani delle zone nonché per le pianificazioni delle costruzioni e dei trasporti.

110 anni di misurazioni
La prima pietra per una misurazione sistematica è stata posata nel 1912, quando venne introdotto il Codice civile svizzero. Tuttavia la prima e la seconda guerra mondiale attenuarono fortemente lo spirito pionieristico di una misurazione dell’intero territorio. I geometri di allora erano ben lungi dal raggiungere l’obiettivo di una misurazione dell’intero territorio nazionale.

Diversi adeguamenti legislativi avvenuti in seguito e la digitalizzazione, utilizzata nella misurazione ufficiale già negli anni ’70, hanno dato la spinta necessaria. Nuovi strumenti di lavoro e di calcolo hanno permesso ai geometri di lavorare in modo più efficiente. Nonostante dopo 110 anni la misurazione dell’intera superficie dei Grigioni sia conclusa, in futuro queste basi dovranno essere costantemente aggiornate e migliorate con nuove tecnologie, ad esempio con modelli 3D.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web dell’Ufficio per l’agricoltura e la geoinformazione.