SAB: Sì allo sviluppo delle energie rinnovabili nelle regioni di montagna

0
96

Il SAB – Gruppo svizzero per le regioni di montagna – sostiene il progetto denominato « Atto mantello ». Quest’ultimo sarà sottoposto a votazione popolare, il 9 giugno 2024. La Svizzera deve ampliare le sue capacità di produzione energetica. Le regioni di montagna e le zone rurali possono contribuire a questo obiettivo, attraverso le loro risorse idriche e altre fonti di energie rinnovabili.  

Il SAB raccomanda di votare « sì » alla legge relativa ad un approvvigionamento energetico sicuro basato sulle delle energie rinnovabili. Questa legge rappresenta un’importante pietra miliare per migliorare l’approvvigionamento energetico della Svizzera. Questo perché la scomparsa dell’energia nucleare deve essere compensata, la dipendenza da fonti estere deve essere ridotta e la sicurezza dell’approvvigionamento deve essere garantita, soprattutto durante i mesi invernali.

Inoltre, nel giugno 2023, l’elettorato svizzero ha approvato l’obiettivo di azzeramento delle emissioni nette di gas serra. Parallelamente, la crescente domanda di elettricità, dovuta all’elettrificazione dei trasporti e di altre attività umane, deve essere controllata. Tutto ciò sarà possibile solo con l’introduzione di misure volte a migliorare l’efficienza energetica, nonché con un aumento della produzione di energie rinnovabili interne. Insieme alla revisione della legge sulla CO2,l’Atto mantello contiene le disposizioni necessarie.