Licenza di costruzione per l’impianto solare sul Vorab passata in giudicato

0
173

L’impianto solare alpino, che dovrebbe sorgere sotto il ghiacciaio del Vorab, ha raggiunto un traguardo importante. Il progetto solare alpino del gruppo Weisse Arena e Repower è uno dei primi in Svizzera a ottenere una licenza di costruzione passata in giudicato. Non è stato presentato alcun ricorso entro i termini di legge.

Il Governo grigionese ha rilasciato al progetto solare Vorab un’autorizzazione di costruzione di prima istanza nel Comune di Laax già a fine maggio 2024. Decorso il termine utile di 30 giorni per i ricorsi, la licenza di costruzione ha acquisito forza esecutiva. L’impianto solare sul Vorab è così uno dei primi progetti in Svizzera a ottenere un’autorizzazione di costruzione con forza esecutiva nell’ambito del programma Solarexpress.

Energia solare rispettosa del clima per la funivia
L’impianto solare d’alta quota sarà costruito ad est della lingua del ghiacciaio, in prossimità della stazione a monte del Vorab. Sono previsti circa 22.000 moduli su una superficie di circa 150.000 m2. L’obiettivo è una produzione annua di circa 12 GWh con una potenza di circa 8,6 MW. Buona parte dell’elettricità solare prodotta localmente sarà utilizzata per l’esercizio della funivia del gruppo Weisse Arena. Ma, nelle previsioni, l’impianto solare sul Vorab dovrebbe produrre più elettricità di quella necessaria per il funzionamento di tutti gli impianti della funivia di Weisse Arena Bergbahnen AG, compresi quelli di innevamento artificiale. L’operazione segnerebbe così un grande passo verso la realizzazione della visione del gruppo di passare da consumatore a produttore.

Una spesa importante
L’investimento lordo per la realizzazione del sistema solare alpino è stimato in oltre 35 milioni di franchi. Sebbene la posizione sotto il ghiacciaio del Vorab sia particolarmente adatta sotto molti aspetti per la costruzione e l’esercizio di un impianto solare alpino e sebbene il progetto possa contare su contributi federali, l’aspetto economico rimane la sfida principale, motivo per cui non è stata ancora presa alcuna decisione sulla costruzione. Weisse Arena Bergbahnen AG e Repower prenderanno la decisione solo dopo che saranno state presentate offerte vincolanti e che sarà stato chiarito definitivamente l’ammontare dei contributi federali.