La Società  Ginnastica Poschiavo concede il bis!

0
0

La Società  Ginnastica Poschiavo concede il bis!

Dopo il sofferto successo dello scorso anno, la prima squadra di pallavolo della Società  Ginnastica Poschiavo si aggiudica facilmente, e senza concedere un set agli avversari, il titolo di campione grigione per la seconda volta consecutiva. La seconda compagine dal canto suo agguanta un prezioso terzo posto nel gruppo B.

I pronostici della vigilia erano certo tutti a favore della Società Ginnastica di Poschiavo, ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo, specialmente se prima d’iniziare un torneo bisogna sobbarcarsi oltre due ore di viaggio. Ma i pallavolisti valposchiavini non hanno deluso le attese e si sono confermati i migliori. Già dalla prima partita, forse la più sofferta, si è subito capito che la vittoria finale nel gruppo A era in mano agli atleti italofoni. La supremazia del 7 valposchiavino è stata talmente grande, che pure l’altra squadra favorita per la vittoria finale – il «Turnverein Zizers» – ha dovuto inchinarsi malamente al predominio dei nostri atleti. In questo modo Federico, Alberto, Marco, Mattias, Alessandro, Stefano e Domenico si sono pure guadagnati il diritto a partecipare ai campionati della Svizzera orientale di pallavolo per società di ginnastica che avranno luogo in primavera a Glarona, e dove i nostri funambolici pallavolisti si presentano quale squadra «outsider» con grandi possibilità per la vittoria finale.
Per comprendere ancora maggiormente l’impresa compiuta dagli atleti valposchiavini basti pensare che si tratta della terza partecipazione a questo torneo, e dopo aver vinto il primo anno il girone B, e di conseguenza essere stati promossi in quello A, non hanno mai concesso speranze di vittoria agli avversari, tanto che domenica 23 gennaio 2005 non hanno concesso neppure un set agli avversari.
Degno di nota infine pure il terzo posto della seconda compagine di pallavolo della Società di Ginnastica Poschiavo, che al suo debutto nel girone B ha mostrato subito le proprie potenzialità.
Adesso non ci resta che attendere primavera e stringere i pugni nella speranza che la pallavolo nostrana voli ancora più in alto.

Redatto da Antonio Platz – grigri@solnet.ch