PDC a Brusio: a piccoli passi per costruire con serenità 

0
3

PDC a Brusio: a piccoli passi per costruire con serenità 

Si é tenuta a Campocologno, presso la Sala frazionale, l’assemblea del PCD Valposchiavo. Scopo principale dell’incontro la scelta, e quindi la nomina ufficiale, dei candidati per le prossime elezioni nel Comune di Brusio.

Il presidente Ilario Bondolfi saluta i soci e il pubblico presente, una quindicina di persone, comitato al gran completo compreso. Presenza da segnalare quella del Podestà di Poschiavo Tino Zanetti. Assenti per impegni fuori valle il granconsigliere Rodolfo Plozza e il consigliere comunale Damiano Priuli.

Bondolfi non entra subito nel tema fondamentale della serata. Quale vicepresidente del PDC grigione si sofferma brevemente sulle recenti e sulle future votazioni federali e cantonali. Stigmatizza con eleganza la posizione del sovrano valposchiavino in occasione delle ultime votazioni federali, quelle legate agli accordi di Schengen-Dublino sulla libera circolazione. Ricorda i novant’anni di Ettore Tenchio, il politico mesolcinese che tanto ha dato allo sviluppo del movimento democristiano grigione.

Ma veniamo alla scelta dei candidati per i vari consessi comunali di Brusio. Il presidente, coadiuvato dal suo vice Piero Pola, rammenta che la costituzione comunale di Brusio non prevede l’inoltro di liste nel rispetto di una scadenza precisa. Sono quindi possibili delle candidature dell’ultima ora, dell’ultimo minuto se facciamo riferimento alle elezioni dei consiglieri in assemblea.

L’esecutivo è composto da 12 membri principali e da 6 supplenti, a cui si aggiunge la figura guida del sindaco. La Commissione di revisione è formata da 3 membri. mentre il Consiglio scolastico consta di 5 membri principali e di due supplenti.

Il PDC Valposchiavo, su indicazione del suo comitato, non propone nessun candidato per la carica di sindaco. La direzione del partito democristiano prende atto della candidatura di Pietro Cathieni, presente sulla lista dell’ILS (Indipendenti, Liberali, Socialisti), ne riconosce il suo operato e approva una soluzione all’insegna della continuità. Con il benestare dell’assemblea si riserva la possibilità di sostenere eventuali altri candidati che intanto oggettivamente non sono individuati.

Per le varie cariche politiche il PDC Valposchiavo propone solamente la candidatura dei suoi soci già in carica. Unica eccezione è rappresentata da Antonio Pola, il quale ha deciso di candidare da indipendente.
Dopo breve discussione e sentite le opinioni anche di due soci anziani, l’assemblea non è in grado di ampliare la rosa degli aspiranti. Anche l’idea di trovare in una donna una candidata valida non trova sbocco concreto.
Allo scopo di fornire all’assemblea un quadro completo dello scenario preelettorale brusiese, Bernardo Plozza elenca le candidature raccolte dall’altra compagine politica e ricorda la presenza di due donne per il consiglio comunale.

L’assemblea ratifica le proposte del comitato con un entusiasmo circoscritto. Ad un accenno di scoramento da parte di un’anziana signora, affiliata da tanti anni al PDC, il presidente esorta i convenuti a guardare il futuro con ottimismo, a pazientare alcuni anni perché la nuova sezione valligiana deve plasmare con pazienza e perseveranza una nuova immagine e una rinnovata credibilità.

Fra le sue file, il PDC ha trovato candidati per il Consiglio comunale. Malgrado siano stati profusi degli sforzi notevoli da parte del comitato, oltre a non aver trovato una proposta per un sindaco in alternativa a Pietro Cathieni, non sono state raccolte candidature né per il Consiglio scolastico, né per la Commissione di revisione.

I candidati per il Consiglio Comunale

Consiglio Comunale: circolo elettorale di Brusio

Principale:

  • Antonio Pola (indipendente sostenuto dal PDC)

    Consiglio Comunale: circolo elettorale di Campascio, Zalende, Monte Scala , Campocologno

Principali:

  • Damiano Priuli
  • Duilio Plozza
  • Bernardo Plozza

Supplente:

  • Renzo Triacca

    Consiglio Comunale: circolo elettorale di Viano

Principale

  • Claudio Merlo

NB:

Un cittadino può candidarsi ed essere eletto in qualunque circolo elettorale del Comune.

Redatto da Danilo Nussio – nussio@ecomunicare.ch