Ferrovia retica: una costruzione ultracentenaria rimessa a nuovo

0
5

Ristrutturazione del Viadotto di Brusio
Dopo 6 mesi di intensi lavori di ristrutturazione il Viadotto di Brusio, emblema della Ferrovia del Bernina patrimonio dell’UNESCO, risplende come nuovo.

La straordinaria costruzione della Ferrovia retica è stata inaugurata ben 103 anni fa, e più precisamente il 1. luglio 1908. I costi per la sua ristrutturazione si aggirano sui 2.7 milioni di franchi.

Il Viadotto di Brusio fresco di restauro


Il Viadotto di Brusio, assieme a quello della Landwasser, rappresenta un emblema delle linee ferroviarie patrimonio dell’umanità dell’Albula e del Bernina. Dopo cento anni di attività ha dovuto essere rinnovato. I lavori di ristrutturazione sono iniziati nello scorso mese di marzo e sono terminati, così come pianificato, in settembre.

In questi sei mesi, durante i quali il traffico ferroviario ha continuato a scorrere, è stato inserito un alveo in calcestruzzo armato, sono state riparate tutte le fughe murarie ed è stata ripulita l’intera superficie del Viadotto.

Il lifting sembra ben riuscito


Il metodo di ristrutturazione di qualità elevata, sviluppato dalla Ferrovia retica in collaborazione con degli specialisti della cura dei monumenti, soddisfa le esigenze di una costruzione patrimonio dell’umanità. Ad esempio, a fianco dei binari, sono state nuovamente posizionate delle lastre di granito. In questo modo il Viadotto si presenta come nel suo stato originale del 1908. I costi di ristrutturazione si aggirano sui 2.7 milioni di franchi.

[adrotate group=”2″]

[pubblicità]


Per approfondire: