Brüsasc aprite gli occhi

0
17

Votazioni del Comune di Brusio; le riflessioni di Lina Baumgartner
Riceviamo e pubblichiamo il testo di Lina Baumgartner. L’autrice si assume la responsabilità dei contenuti. Le persone coinvolte godono del diritto di replica.
La Redazione



Nonostante io stessa non viva più a Brusio, mi interesso sempre dell’andamento del mio caro Comune. Lasciate quindi che il mio cuore vi parli.

Dopo aver letto vari articoli scritti dal Gruppo Indipendenti Brusio sulla stampa valligiana, mi sembra doveroso chiarire certi aspetti di cui forse non tutti sono a conoscenza.

So per certo che il Gruppo Indipendenti era completamente contrario alla nuova Costituzione Comunale, e che ha cercato di ostacolarla in tutti i modi. Nonostante tutti questi tentativi, fortunatamente la Costituzione è stata accettata a larga maggioranza dal Popolo.

Ora, leggendo gli articoli sulla stampa valligiana, sembra che il Gruppo Indipendenti abbia cambiato completamente idea, e abbia fatta sua la nuova Costituzione. Riusciranno i candidati del gruppo Indipendenti, se eletti, a continuare su questa linea, o durante la legislatura torneranno alle loro vecchie idee, riportando di nuovo alla ribalta la proposta di fusionare con Poschiavo?

Vorrei ricordarvi la storia del nostro Comune:

Nel 1537 la Valle di Poschiavo conquista la propria indipendenza: viene costituito il COMUNGRANDE. Il Consiglio Comunale è formato da poschiavini e brusiesi. Dal 1537 il Comungrande gode di una piena libertà politica ed economica.

Come pensate vadano le cose tra poschiavini e brusiesi?
I Poschiavini essendo in maggioranza, comandano. I Brusiesi non sono d’accordo.
Brusio vuole staccarsi da Poschiavo e formare un Comune autonomo.
Dopo tanti anni di lotte e litigi, finalmente nel 1859 Brusio riesce a conquistare la sua autonomia, da questa data esistono nella Valle di Poschiavo due Comuni distinti e indipendenti.
Il Comune di Poschiavo e il Comune di Brusio!
Volete nuovamente essere comandati da Poschiavo, senza aver nulla da dire essendo in minoranza? Sicuramente il motivo principale per cui Poschiavo ha interesse a fusionare con Brusio, è il lato finanziario!

Un altro punto che mi preme chiarire, è quello della scuola, visto che se si chiudono le scuole muore il paese. Parlando con diversi genitori che vivono a Brusio e mandano i loro figli alle scuole di Brusio, la mia impressione è che le cose non vanno per niente bene. Anche qui i membri del Gruppo Indipendenti che fanno parte del Consiglio Scolastico, sostengono che va tutto bene, mentre invece non sono disposti ad ascoltare né scolari né genitori.

Tutto questo porta a un malcontento generale che incentiva lo spopolamento di Brusio. Ma forse questo ne è proprio l’intento per poter raggiungere l’obiettivo di fusione con Poschiavo.

Questa è una mia opinione e non solo, ma di tanti brusiesi oltre Bernina che con il cuore sono ancora a Brusio.


Lina Baumgartner, Lussemburgo