Gli obiettivi e i candidati del movimento/gruppo Autonomia Brusio

0
26

Come è noto da alcuni anni certi maestri dell’ideologia politica, della globalizzazione e della centralizzazione, cercano in tutto il Cantone, e pertanto anche in Valposchiavo, di far passare l’idea della necessità della fusione dei comuni, risp. da noi di Brusio e Poschiavo.


Ormai gli oltre 150 anni di autonomia di Brusio sono realtà.

Per poter valutare (e giudicare) in modo corretto e quindi anche serenamente quale sia la posizione da scegliere, se fusione o autonomia, non servono innanzitutto degli studi o discorsi teorici e intellettuali, ma piuttosto ciò che può e deve fare ogni semplice cittadino: chiedersi nei fatti e nelle realtà del passato e del presente, cioè a partire dalla propria esperienza, quale sia la posizione che gli dà la garanzia di una propria effettiva libertà e benessere (non nel senso soltanto economico), ma nel senso pieno che ogni cittadina/o dovrebbe potersi sentire bene nel proprio paese, cioè a casa sua.

Già da un paio d’anni, prima della discussione e votazione sulla Costituzione comunale, si sentiva una forte ricerca di identità brusiese e delle sue origini, paritempo nasceva un risveglio molto forte nella popolazione di Brusio di decidere il proprio destino.

Il movimento/gruppo Autonomia Brusio si è chinato sulla problematica, affrontando poi sistematicamente i temi essenziali e urgenti, fra i quali, prioritario, quello di una nuova Costituzione comunale. Ha partecipato quindi attivamente con i suoi contributi alla procedura di consultazione e alla susseguente votazione.

Un breve flash dei molteplici risultati delle discussioni e dei lavori derivanti da queste esperienze:

Ormai una grande parte di società o enti valligiani: dall’Ente turistico, al calcio, al velo club, a quasi tutti i partiti, dall’artigianato, al commercio, al bancario… si denominano ‘Valposchiavo’… anche se, poi redatti i relativi statuti e eletti i comitati alla fine dei conti ci si trova nei Comitati Direttivi (quell’organo che conta perché opera) p.es. con la maggioranza di membri di Poschiavo contro una minoranza di membri di Brusio. Di conseguenza è ovvio chi è dei due che comanda!
In qualsiasi decisione la maggioranza la fa sempre da padrona.

Per non parlare poi di altre esperienze ben più traumatiche: la problematica delle scuole superiori, quella dell’Ufficio di stato civile di Brusio…, le pressioni che vengono esercitate per l’Ufficio esecuzioni e fallimenti… e per il Registro fondiario, ecc..

Solo l’accenno a queste problematiche fa ben rabbrividire, pensando che un domani tutti questi problemi verrebbero decisi con forte pressione della maggioranza (come già successo)…

Quindi non si tratta assolutamente di voler precludere il dialogo o di non essere aperti, ma crediamo che anche Poschiavo dovrebbe ben rispettare i risultati delle conclusioni alle quali sono già giunti molti brusiesi senza mettere nessun paraocchio e senza alcun pregiudizio nei loro confronti.

Il movimento per l’autonomia di Brusio (il gruppo e i suoi simpatizzanti) non è mai stato contro delle giuste e corrette collaborazioni intercomunali, anzi ben vengano, ma si rifiuta di accettare imposizioni/costrizioni (dirette o nascoste).

Del resto non si può dimenticare il fatto recentissimo molto eloquente: il verdetto incontestabile dell’accettazione della nuova Costituzione comunale di Brusio da parte dell’86% della nostra popolazione.

Ciò è il chiaro segnale di un inizio di ricomposizione del tessuto brusiese e delle relazioni fra le persone.

Questa determinazione all’autonomia di Brusio ovviamente deve essere intesa quale spirito di prendere in mano la propria situazione, di discutere e coinvolgere la popolazione.

Ovviamente il concetto di autonomia non è da intendersi come una cosa statica. Il movimento per l’autonomia di Brusio è ben cosciente che un’autonomia è giustificata e efficace in quanto la stessa venga vissuta fino in fondo in modo aperto a tutti nella ricerca di valide soluzioni, specialmente in modo innovativo e creativo rendendo ancor più vivo e vivibile il Comune di Brusio e le sue istituzioni.

Il movimento per l’autonomia di Brusio si rallegra che finalmente la popolazione si sta svegliando da un certo torpore delle cose già acquisite rendendosi conto, pur nella modestia (coscienza anche dei propri limiti) delle eccezionali peculiarità, fantasia, vitalità, operosità, spirito imprenditoriale dei brusiesi ben consci di quanto Brusio ha già prodotto e sviluppato nel passato autonomamente.

Siamo certi che Brusio ha in ogni caso ancora oggi tutte le capacità e risorse per amministrarsi da sé e bene, anche per il futuro!


Clicca sull'immagine per leggere meglio