Chi decide dove si fanno le strisce? Le lobby contradaiole?

0
26

Nuovo passaggio pedonale nel Comune di Brusio
È fresco che più fresco non si può il passaggio pedonale sulla strada cantonale, all’altezza della fermata dell’autopostale di Brusio Piazzo. Ma quando si possono fare le strisce?

Da ieri pomeriggio (giovedì 12 luglio), il Comune di Brusio vanta un nuovo passaggio pedonale, il quarto sul suo territorio. Le strisce gialle disegnate all’altezza della fermata dell’autopostale di Brusio Piazzo vanno infatti ad aggiungersi ai due passaggi pedonali del borgo e a quello di Campocologno. Privo invece di strisce il tratto della strada cantonale da La Pergola a Li Geri. Ma chi decide dove si fanno i passaggi pedonali? Le lobby contradaiole? Non proprio…

Il nuovo passaggio pedonale nel Brusiese.


A decidere se una porzione d’asfalto è degna di strisce è la polstrada, vale a dire il servizio tecnico della polizia stradale, che evade le richieste sottoposte dagli enti locali in materia di sicurezza della circolazione. Ne consegue che non si possono disegnare passaggi pedonali dove meglio si crede. Ci sono dei criteri che vanno soddisfatti, come una buona visibilità e una frequenza minima di pedoni. Proprio per questi motivi, nel 2009 la polstrada non ha approvato la demarcazione di un passaggio pedonale all’altezza della panetteria di Brusio (leggi qui).


  • Vuoi aggiungere informazioni o precisazioni all’articolo?
    Lascia un commento nello spazio sottostante!