Repower: nessun cartello

0
11

Repower ricorre contro la decisione dell’Autorità Antitrust
Dopo un attento esame, Repower ha deciso di presentare ricorso contro la decisione dello scorso giugno dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato Italiana.

Repower, così afferma la stessa multinazionale, non condivide la conclusione dell’Autorità Antitrust, secondo cui l’azienda avrebbe concordato con altri operatori i prezzi relativi al servizio di accensione dell’impianto di Teverola, mediante un presunto cartello. Al contrario, la maggior parte dei casi in esame vede disatteso il presunto cartello e rileva una sostanziale riduzione dei prezzi che contraddice l’ipotesi di un accordo al rialzo degli stessi.