Arno Zanetti pronto per una nuova sfida

0
140

Dal prossimo agosto sarà Ispettore scolastico (di I. Falcinella)
Dopo 13 anni da Direttore scolastico, figura sconosciuta agli esordi e con qualche difficoltà di comprensione e accettazione in Valposchiavo, Arno Zanetti si imbarca in una nuova avventura. La nomina a Ispettore scolastico responsabile del Circondario del Grigione Italiano è notizia recente, ruolo che svolgerà insieme alla brusiese Manuela Della Ca-Tuena, attualmente già ispettrice scolastica a metà tempo del Circondario 2 di Landquart-Davos. 

Il nuovo incarico vedrà Arno Zanetti nei panni di impiegato cantonale incaricato di occuparsi della scuola del Grigionitaliano a 360°. Il servizio principale consiste nel valutare e nel sostenere la scuola, ciò significa garantire e sviluppare la qualità della scuola e dell’insegnamento. Questo avviene sotto forma di valutazione delle scuole e delle scuole dell’infanzia tramite una procedura standardizzata. L’Ispettorato offre poi consulenza a insegnanti e autorità per questioni relative alla pianificazione scolastica e alla gestione dei conflitti, nonché sostegno didattico-metodico e pedagogico.

Un grande progetto in cantiere è l’implementazione del “Piano di studio 21” che il neo eletto ispettore potrà seguire da un’angolatura ancora diversa.

“Questa per me è una nuova sfida, – ci svela Zanetti – sono molto affascinato dalla possibilità di vedere tutto sotto un’altra prospettiva. In questi 30 anni sono stato docente, capogruppo e poi direttore, direi che la mia conoscenza dell’apparato scolastico è già molto ampia; vedere nuove realtà e quelle già conosciute sotto una luce diversa sarà per me un nuovo stimolo”.

L’ex Direttore scolastico prenderà il posto di Dante Peduzzi che, intervistato dalla RSI la scorsa settimana, ha voluto fare i suoi auguri a Zanetti e alla sua nuova collega Manuela Della Ca-Tuena, che andrà a prendere il posto della mesolcinese Doris Bottacin. I due nuovi Ispettori faranno lavoro di squadra; al momento non esiste una definizione netta dei ruoli (elementari o medie), che verrà stabilita più avanti.

Il Segretariato, come deciso dal cantone, rimarrà in Mesolcina, sotto la guida del Segretario in carica Tania Pfänder. Come ci spiega Arno Zanetti, questo punto era di fondamentale importanza per mantenere un equilibrio stabile e ottimale per lo svolgimento dei nuovi incarichi.

“Certamente, dopo tanti anni, – conclude Zanetti – dispiace lasciare il vecchio ruolo. Va detto, però, che io lavorerò sempre da Poschiavo, quindi i contatti e le amicizie coltivate in questi decenni non andranno di certo persi“.

Avatar photo
Membro della redazione