PoschiavoViva sostiene Franco Vassella

0
277

Franco Vassella è in carica da otto anni in Gran Consiglio quale membro supplente per il Partito socialista valligiano. Per ampliare le possibilità di scelta dei cittadini, Franco Vassella, per questa tornata elettorale ha deciso di cogliere l’opportunità per candidarsi come membro principale del Parlamento retico. Nel periodo di supplenza ha avuto il privilegio di partecipare ad alcune sessioni dove ha potuto familiarizzarsi con i lavori del Gran Consiglio, capirne i meccanismi, consultare gli atti legislativi e stringere numerose amicizie fra i membri del parlamento ciò che gli permetterà, in caso di elezione, di assumere l’incarico ed essere operativo in modo efficace già dal primo giorno di sessione.

Franco Vassella sostiene le zone periferiche come la nostra Valle e si impegnerà a sottoporre al Governo e al Parlamento le problematiche che caratterizzano la nostra regione e che sono importanti per lo sviluppo dei comuni di montagna. Non per caso il suo slogan è: “Affinché Coira non dimentichi la periferia”.

Persona riflessiva ma risoluta, dotata di spirito di sintesi e capacità di analisi delle tematiche complesse. Grazie alla sua esperienza di Consiglio comunale nell’ultimo quadriennio possiede le competenze per capire quali siano le reali esigenze di un comune come il nostro. Libero da vincoli di interessi personali e professionali comprende le necessità della gente, si impegna per l’uguaglianza e la parità di trattamento, per la socialità e la salvaguardia della lingua italiana, per il promovimento della cultura e la diffusione della banda larga in tutte le regioni del Cantone.

Il movimento PoschiavoViva si dedica e concentra i propri sforzi principalmente ai temi di politica locale e regionale. Per questa occasione e perché crede fermamente nelle qualità del proprio membro il movimento estende e sostiene pienamente la candidatura di Franco Vassella, sicuro che sappia rappresentare degnamente e salvaguardare gli interessi del Comune di Poschiavo e dei suoi cittadini.