L’UDC scende in campo con candidati molto qualificati

0
342

Il 10 giugno prossimo l’elettorato grigionese deciderà a chi affidare i 5 seggi del Governo grigionese e si esprimerà su chi potrà sedere nel Parlamento (120 seggi). L’UDC è in grado di proporre candidati seri e competenti.

Schlegel per il Governo
Conosciamo ormai tutti le indiscutibili qualità umane e dirigenziali di Walter Schlegel, avvocato, attualmente comandate della polizia del Cantone dei Grigioni. Schlegel, che ha trascorso i suoi primi anni di vita nel comune di Brusio a Viano, offre tutte le garanzie per essere efficace in seno al Governo. Oltre ad essere molto qualificato, ha un atteggiamento aperto, pacato e costruttivo e ha sempre affermato che lui anche nella campagna elettorale non vuole combattere contro un altro candidato, ma si impegna per entrare nell’esecutivo. Uno dei suoi intenti è quello di instaurare in governo uno spirito di collaborazione, così come gli è sempre riuscito nello svolgere i più diversi incarichi di condotta in ambiti molto impegnativi. Dal 1992 al 1999 è stato vicecapo dell’Ufficio per questioni di polizia del Cantone dei Grigioni. In seguito, nel ruolo di segretario di concetto del Dipartimento cantonale degli interni e dell’economia pubblica, ha potuto lavorare in un ambito in cui si interagisce tra la politica e l’attività operativa. Nel 2007 gli è stato affidato l’incarico di impostare e dirigere l’Ufficio per l’esecuzione giudiziaria del Cantone dei Grigioni. E in più per dodici anni (2000-2012) è stato responsabile dello stato maggiore del Governo grigionese del comitato ristretto del WEF. Questo mandato gli ha consentito di curare stretti contatti con la Polizia cantonale dei Grigioni, con altri organi di polizia in Svizzera e con l’Esercito.

Le qualità professionali e il carattere di Walter Schlegel offrono le migliori garanzie per un governo che deve essere al servizio dell’intera popolazione. Schlegel rappresenta pure una compagine politica, l’UDC, che nelle recenti elezioni del Consiglio nazionale ha raccolto il 30% dei suffragi nei Grigioni, per cui la sua presenza in Governo sarebbe un forte contributo di stabilità. Il Governo del nostro Cantone ha bisogno di poter contare sulle maggiori forze politiche cantonali, per cui troviamo ragionevole che i cinque partiti più forti del Cantone, il PBD, il PDC, Il PL, Il PS e L’UDC ricevano ognuno un posto in Governo. Walter Schlegel, oriundo poschiavino, è inoltre molto sensibile anche alle rivendicazioni della nostra minoranza linguistica e culturale. Va ricordato a tal proposito che Schlegel era contrario alla No-Billag come del resto lo è stata anche l’UDC Valposchiavo.

Della Cà, Menghini, Cao per il Gran Consiglio

In Valposchiavo l’UDC è in grado di proporre personalità di spicco per il legislativo cantonale.

Pietro Della Cà di Campascio si candida per il Gran Consiglio nel Circolo elettorale di Brusio. Della Cà vanta una vasta esperienza professionale in Svizzera e all’estero. Conosce molto bene la realtà e le aspettative delle piccole e medie imprese, che proprio nella nostra valle recitano un ruolo economico e occupazionale di vitale importanza. Della Cà, grazie al suo ampio bagaglio di esperienze e conoscenze (anche linguistiche) è la persona ideale per difendere gli interessi delle zone discoste nei vari gremi della politica cantonale, come la frazione dell’UDC (dove non ci sono finora grigionitaliani), nelle commissioni e infine nel Parlamento.

L’UDC della Valle di Poschiavo dispone pure di due candidati supplenti al Gran Consiglio. Gabriela Menghini scende in campo nel Circolo di Poschiavo, Dario Cao in quello di Brusio.

Gabriela Menghini vanta già una lunga esperienza politica, nonostante la giovane età. Fa parte della Giunta comunale, è stata anche la prima cittadina del Comune quando nel 2017 assunse la presidenza della Giunta. È stata nella Commissione di gestione del Comune di Poschiavo e nel Parlamento dell’ex Regione Valposchiavo. È molto impegnata nel mondo della formazione professionale ed è perfettamente bilingue, una qualità, quest’ultima, che ha un grande peso nel legislativo retico.

Anche Dario Cao vanta una solida esperienza nella politica locale, oltre che essere già ora supplente del Gran Consiglio. Cao è un imprenditore impegnato con successo nel campo delle energie rinnovabili non solo nella Valposchiavo ma anche a nord delle Alpi. Dario Cao è stato insignito l’anno scorso del premio solare svizzero per il rinnovamento del suo stabilimento nel Comune di Brusio. È uno di quegli edifici che produce più energia di quanto consuma. Tutto questo grazie all’energia prodotta con una pala eolica, una termopompa con l’accumulo di ghiaccio e pannelli solari ibridi (riscaldamento di acqua e produzione di corrente elettrica), realizzati, notabene, nella sua ditta. Inoltre lo stabilimento di Dario Cao ha ottenuto l’anno scorso il primo certificato Minergie con gli standard validi dal 1° gennaio 2017. Non c’è dubbio. Dario Cao promuove la politica ambientale con i fatti (non solo con le parole).

I candidati Della Cà, Menghini e Cao, se eletti, potranno affidarsi ad una frazione parlamentare, che come tale ha il diritto di accedere alle commissioni del Gran Consiglio. Questa prerogativa è di fondamentale importanza per un parlamentare che vuole rendersi attivo e che soprattutto vuole mettersi nelle condizioni di essere ascoltato e di presentare proposte concrete.

Raccomandiamo al Governo Walter Schlegel. In Gran Consiglio per il Circolo di Brusio quale principale Pietro Della Cà, quale supplente Dario Cao. In Gran Consiglio per il Circolo di Poschiavo quale supplente Gabriela Menghini-Inauen.

Per quanto concerne gli altri oggetti in votazione, raccomandiamo quanto segue:

NO all’Iniziativa popolare “Per soldi a prova di crisi: emissione di moneta riservata alla Banca nazionale!”

NO alla Legge federale sui giochi in denaro

SI alla Legge sull’acquisizione dell’attinenza del Comune di Poschiavo

SI alla Legge sull’ordine pubblico e la sicurezza del Comune di Poschiavo


UDC Valposchiavo
www.udc-valposchiavo.ch