Brusio, le autorità prestano giuramento

2
2811

La prima seduta del Consiglio comunale di lunedì 13 gennaio, che ha dato inizio alla nuova legislatura (2020-2023) con l’investitura di tutte le autorità, si è trasformata in una fra le più anomale della storia di Brusio a causa dell’abbandono della sala municipale, a sorpresa, del consigliere Donato Fanconi.


La seduta è iniziata con l’auspicio del sindaco Arturo Plozza, rivolto agli altri membri del Consiglio comunale e della Commissione di gestione freschi di nomina, a rinnovare lo spirito di democrazia e concordanza all’interno del consesso. Dopo averli ringraziati per essersi messi a disposizione della comunità di Brusio, egli ha parlato dell’importanza che ricopre la politica di milizia e del compito di grande responsabilità nei confronti del popolo a cui essa è chiamata.   

Il presidente comunale ha poi brevemente mostrato con un grafico l’evoluzione demografica del comune negli ultimi dieci anni. A fine 2019 si contavano 1’103 abitanti domiciliati, con una quota sensibilmente maggiore di uomini (575 a fronte di 528 donne) e un numero di stranieri (153), con permesso di domicilio ma senza diritti politici, in costante aumento. Arturo Plozza ha preso spunto da queste cifre per sottolineare che dalla stabilità finanziaria del Comune di Brusio e dallo sviluppo demografico dipenderà anche il futuro della sua autonomia.

Dopo il giuramento o la promessa solenne, a seconda della scelta individuale, delle varie autorità comunali composte da sindaco, otto consiglieri principali, tre consiglieri supplenti e tre membri della Commissione di gestione, si è passati all’elezione della carica di vicesindaco, per la quale sono stati proposti i consiglieri Donato Fanconi (già vicesindaco nella passata legislatura) ed Eugenio Zanolari. Lo scrutinio segreto ha decretato l’elezione a vicesindaco di Eugenio Zanalori con 7 voti contro 2 ricevuti da Fanconi.

A seguito della mancata rielezione quale vicesindaco Donato Fanconi, dopo 3 anni in Commissione di gestione e 17 spesi come consigliere principale di Brusio, ha annunciato pubblicamente le sue dimissioni e abbandonato – seduta stante – la sala consiliare.

Malgrado questo inaspettato abbandono, che ha colto un po’ tutti di sorpresa, la seduta è comunque proseguita regolarmente con la nomina dei membri delle varie commissioni comunali, fra cui menzioniamo le principali:

Commissione di Consiglio:
Arturo Plozza, d’ufficio (sindaco); Eugenio Zanolari, d’ufficio (vice-sindaco); Bernardo Paganini; Giancarlo Plozza
Regione Bernina (Conferenza dei sindaci):
Arturo Plozza, d’ufficio (sindaco); Davide Migliacci
Commissione del turismo:
Davide Migliacci; Arno Dorsa; Rachele Dorsa; Ethel Balsarini, d’ufficio (segretaria comunale)
Commissione edile:
Davide Migliacci; Moreno Vitali; Francesco Nera, d’ufficio (segretario comunale)
Commissione regolamenti:
Eugenio Zanolari; Giancarlo Plozza; Davide Vassella, d’ufficio (cancelliere), esperto esterno (incarico ad hoc)
Commissione del personale:
Arturo Plozza, d’ufficio (sindaco); Giancarlo Plozza; Arno Dorsa
Commissione ambiente:
Eugenio Zanolari; Arno Dorsa; Moreno Vitali; Ethel Balsarini, d’ufficio (segretaria comunale)

I nominativi delle altre numerose commissioni potranno essere richiesti presso la cancelleria comunale di Brusio.

L’unica posizione che dovrà ancora essere occupata, è quella di un secondo rappresentante del Consiglio comunale di Brusio – oltre al sindaco che è già incaricato d’ufficio – in seno al Consiglio di Fondazione del Centro Sanitario Valposchiavo (CSVP). La posizione era infatti occupata dal consigliere Donato Fanconi, che rivestiva anche la carica di presidente. Il Consiglio comunale di Brusio intende pertanto prendersi il giusto tempo per individuare la persona con il profilo idoneo a questa carica.

Rimasta anche improvvisamente con un seggio politico vacante, secondo la Costituzione comunale l’Amministrazione dovrà ora indire, entro tre mesi, nuove elezioni nel circolo elettorale di Brusio “sopra” per l’assegnazione di un nuovo seggio quale consigliere principale in sostituzione del dimissionario Fanconi. 


Achille Pola

2 COMMENTI