Ruolo della Commissione di giustizia e sicurezza in relazione alle indagini in corso del Tribunale cantonale dei Grigioni

0
102

Nell’edizione del 17 febbraio 2020, i quotidiani Südostschweiz e Tagblatt hanno riferito del ruolo della Commissione di giustizia e sicurezza (CGSic) in relazione alle indagini in corso riguardo a questioni inerenti al personale e alla struttura del Tribunale cantonale dei Grigioni. In tale contesto viene sollevata tra l’altro la questione relativa a un eventuale conflitto di interessi del presidente della Commissione. Vengono inoltre poste domande in merito alla procedura seguita dalla Commissione e alle tempistiche, in particolare in considerazione del fatto che in estate sono previste nuove elezioni per il Tribunale cantonale.

Dopo la seduta, la Commissione di giustizia e sicurezza rileva all’unanimità quanto segue:

  1. Il presidente della CGSic, Ilario Bondolfi, gode della piena fiducia della Commissione. Quest’ultima è composta da 11 membri in rappresentanza di tutte le frazioni del Gran Consiglio e quindi anche di tutti gli aspetti partitici. La CGSic è un organo di vigilanza del Parlamento che deve svolgere tutti i suoi compiti in modo imparziale nonché basandosi su elementi meramente oggettivi e giuridici. In relazione a nessun membro della commissione, nemmeno in relazione al presidente, sussiste un conflitto di interessi e quindi non sussistono nemmeno motivi di ricusa.
  2. Alla CGSic è affidata la vigilanza sui tribunali cantonali superiori. Essa svolge questo compito con la massima serietà, a maggior ragione in relazione alle problematiche attualmente oggetto di discussione pubblica, e ha interesse a chiarire la fattispecie in modo completo e in tempi rapidi. La vigilanza e l’alta vigilanza della CGSic sui tribunali si limitano esplicitamente alla gestione e all’amministrazione della giustizia. Entrambi gli ambiti sono al centro degli interrogatori delle parti attualmente in corso. La CGSic ritiene che questi interrogatori verranno portati a termine entro metà marzo 2020.
  3. In seguito, nel corso della primavera 2020 la CGSic adotterà le corrispondenti decisioni.
  4. Affinché il Gran Consiglio possa procedere con la necessaria accuratezza e competenza alle nomine per il rinnovo integrale del Tribunale cantonale, il 10 febbraio 2020 la CGSic ha chiesto alla Conferenza dei presidenti del Gran Consiglio di differire dalla sessione di giugno alla sessione di agosto 2020 le imminenti nuove elezioni del Tribunale cantonale.
  5. La perizia predisposta in relazione all’importante accumulo di casi in sospeso, la quale è stata commissionata a due esperti esterni, è attesa per marzo 2020. In seguito la CGSic predisporrà immediatamente l’adozione dei necessari correttivi.

Cantone dei Grigioni