Una stazione per ricarica biciclette elettriche a Viano?

3
1008

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera aperta

A Viano é stata costruita/installata una fermata per l’auto postale, nei pressi della trebbia (al bivio tra la strada che conduce alla Dogana e quella per San Romerio). 
Una semplice costruzione, tettoia in legno con copertura in rame; molto ben concepita ed integrata nella sistemazione della piazzeta multiuso.
Nello stesso luogo, essendoci il posto necessario nelle adiacenze del punto di raccolta dei rifiuti e del magazzino (Container) dei pompieri, sarebbe opportuno installare pure una stazione di ricarica per biciclette elettriche.

Forse il Comune di Brusio e/o  Repower potrebbero finanziare questa infrastruttura, sfruttando eventualmente lo spazio per pubblicizzare il prodotto, il Comune, il turismo dei ciclisti e quant’altro ancora. Esistono stazioni di ricarica elettriche, anche alimentate da pannelli solari, nel Comune di Walenstadt. Repower ha già in servizio le stazioni come quella presente sulla Piazza di Poschiavo.


Luciano Pedrazzi

3 COMMENTI

  1. Ovviamente, caro Achille, la mia proposta vuole essere un piccolo tassello per arricchire turisticamente la valle. Se qualche e-biker volesse svolgere attività per alcune orette, visitare il bel paese di Viano o gustare un delizioso pranzo al ristorante (come già tanti fanno); é sicuramente benvenuto!

  2. Ciao Luciano, ovviamente la tua proposta sarebbe un piccolo tassello per arricchire turisticamente la valle. Per esperienza personale, da e-biker da circa quattro anni, devo dire però che in un’ora di ricarica si aumenta la capacità di meno del 20% della batteria, quindi una stazione di ricarica serve solo se in zona ci sono delle attività da svolgere per alcune orette (ovviamente si potrebbe visitare Viano), o quantomeno ci sia proprio accanto un ristorante per pranzare. Otre a ciò pochissimi si portano il ricaricatore (che pesa circa 2 kg.) quando fanno gite in montagna. Gli irriducibili al massimo si portano una seconda batteria.