Esecuzione test rapidi e partecipazione a manifestazioni

1
1226

Con la stagione estiva e il ritorno degli eventi in presenza, anche in Valposchiavo svariati enti, associazioni e privati hanno programmato le loro attività rivolte a ospiti e turisti che trascorrono le vacanze sul territorio.

Stando alle disposizioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica, per manifestazioni fino a 1’000 partecipanti, in linea di massima gli organizzatori possono limitare l’accesso alle persone con più di 16 anni solo a coloro che possiedono un certificato Covid valido. Il certificato Covid è un modo per accertare l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dalla malattia o il risultato negativo di un test.

Considerata la mole di lavoro che la richiesta di test e certificati causa al CSVP e agli studi medici, sollecitiamo gli organizzatori a comunicare con almeno 10 giorni d’anticipo al CSVP e agli studi medici l’intenzione di richiedere ai partecipanti il certificato Covid. Ciò permette di programmare per tempo il personale necessario per l’esecuzione dei test e il disbrigo delle formalità.

Rammentiamo che chiunque necessiti di un test antigenico rapido è pregato di annunciarsi presso il CSVP o uno studio medico e di attenersi strettamente all’appuntamento.

Ribadiamo che il ricorso al test del tampone non può essere considerato un’alternativa al vaccino, che rimane l’unico rimedio efficace per l’immunità al virus. Il CSVP esorta pertanto tutti coloro che non sono ancora vaccinati ad annunciarsi al più presto al sito online dell’ufficio cantonale dell’igiene pubblica, www.gr.ch (info coronavirus) o telefonando al numero 081 254 16 00.

Considerato l’aumento dei contagi nelle ultime settimane, sia a livello nazionale che nel nostro Cantone, riaffermiamo la necessità di proteggersi efficacemente evitando ulteriori drastiche misure di contegno che potrebbero essere introdotte già al termine della bella stagione.

Il CSVP augura a tutti una buona estate, raccomandando vivamente un comportamento responsabile e ricordando che l’emergenza pandemica non è ancora terminata.


Centro sanitario Valposchiavo e studi medici

1 COMMENTO