Giornate dei saperi transfrontalieri: Tradizioni, saperi e tecniche si misurano con le sfide di domani

0
126

Tirano, Brusio, Poschiavo, Teglio, 29 settembre-1 ottobre: Tre giornate di incontri, mostre ed eventi tra Valtellina e Valposchiavo per la valorizzazione dei beni immateriali, realizzate nell’ambito del progetto europeo “LIVING ICH”.

Si svolgeranno da giovedì 29 settembre a sabato 1 ottobre le Giornate dei saperi transfrontalieri, una tre giorni di appuntamenti per restituire alla cittadinanza dei territori valtellinesi e valposchiavini la raccolta dei materiali, visivi e narrativi, realizzata durante un lungo percorso di ascolto, ricerca e animazione territoriale.

Diversi sono i momenti aperti a tutti e a tutte di rilevanza cittadina e transfrontaliera: giovedì 29 alle 17.30 presso la Sala espositiva comunale Palazzo Foppoli a Tirano – alla presenza dell’Assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, a una delegazione di amministratori e funzionari regionali e al Presidente della Comunità Montana di Tirano Gianantonio Pini -, Sindaci e Vicesindaci locali presenteranno pubblicamente una “carta delle azioni da compiere” per una migliore valorizzazione delle filiere, relative ai grani minori (grano saraceno e segale) e alla castagna. Tale documento è stato elaborato a partire da quanto emerso durante la fase di ascolto e facilitazione del progetto, a cura di Codici Ricerca Intervento, grazie a numerose interviste e ad alcuni tavoli di lavoro con produttori e trasformatori locali, associazioni, tecnici e amministratori comunali svolti tra luglio 2021 a giugno 2022.

I Sindaci e i Vicesindaci che interverranno durante l’evento: Franco Spada, Sindaco di Tirano; Sonia Bombardieri, Vicesindaco di Tirano; Gianantonio Pini, Presidente Comunità Montana di Tirano e Sindaco di Grosio; Piergiorgio Grolli, Sindaco di Teglio; Paolo Pedroli, Vicesindaco di Teglio; Andrea Pellerano, Sindaco di Castello dell’Acqua; Renato Gregorini, Vicesindaco di Castello dell’Acqua; Franco Saligari, Sindaco di Mazzo di Valtellina.

Dopo la condivisione della “carta”, alle 18.30 sarà inaugurato il primo dei tre interventi artistici che compongono una mostra diffusa sui territori, nata con l’obiettivo di restituire a un pubblico più ampio e in forma estetica una narrazione collettiva a più voci sui beni immateriali. La mostra rappresenta l’occasione per raccontare “le parole, le cose e le persone” conosciute e ascoltate in questi mesi di lavoro e ricerca, attraverso lo sguardo di tre giovani artisti e ricercatori: Mara Callegaro, Francesco Garofalo, Mattia Marzorati.

L’intervento che mette al centro “la parola” (quella sollecitata, ascoltata e trascritta durante le molte interviste svolte nella fase di ricerca), realizzato da Francesco Garofalo, architetto del paesaggio, è allestito presso la Sala espositiva comunale Palazzo Foppoli a Tirano insieme a una preview degli altri due lavori.

Venerdì 30 settembre è una giornata interamente dedicata alla Valposchiavo. Alle 11.30 presso Casa Tomè, a Poschiavo, alla presenza di Moreno Raselli, Presidente Musei Valposchiavo, Giovanni Ruatti, Direttore Musei Valposchiavo e Laura Cimetti, curatrice del Museo, verrà inaugurato il secondo intervento, realizzato dall’artista Mara Callegaro, il video Indomabili, realizzato con la tecnica dello stop motion, dedicato agli oggetti, ossia agli strumenti di lavoro che rendono possibile la coltivazione e la trasformazione dei prodotti delle due filiere.

Sabato 1 ottobre, alle 12.00, presso il Mulino Menaglio a Teglio, alla presenza di Paolo Pedroli, Vicesindaco di Teglio e Giancarla Maestroni, Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e dei cereali alpini tradizionali sarà infine presentato l’intervento realizzato dal fotografo Mattia Marzorati, che ha messo al centro “le persone”, attraverso una serie di ritratti ambientati nel paesaggio, volti e mani di alcuni dei protagonisti delle comunità territoriali.

Oltre ai tre momenti di inaugurazione (tutti aperti al pubblico, senza necessità di prenotazione), le Giornate dei Saperi Transfrontalieri prevedono anche un tour guidato all’interno di una selva di castagne di Brusio (venerdì 30, su prenotazione al 388/1661353) e una camminata tra i campi di grano saraceno in fiore a Teglio, con pranzo sociale conclusivo al Mulino Menaglio (sabato 1, su prenotazione al 0342782000).

Infine, il programma comprende un momento importante anche per un confronto formativo (previsto per il venerdì 30 pomeriggio, su invito), rivolto ad amministratori locali e funzionari regionali, che intende offrire strumenti di gestione anticrisi per la salvaguardia dei patrimoni culturali intangibili transfrontalieri e al contempo elaborare progettualità concrete per la promozione e l’attuazione delle linee guida elencate della “carta delle azioni da compiere”.

Le giornate dei saperi transfrontalieri sono realizzate nell’ambito del progetto “LIVING ICH” – STRUMENTI TRANSFRONTALIERI DI GOVERNANCE PER LA SALVAGUARDIA E LA VALORIZZAZIONE DEL LIVING INTANGIBLE CULTURAL HERITAGE (ICH). PROGRAMMA DI COOPERAZIONE INTERREG V-A ITALIA-SVIZZERA 2014-2020.

Per scaricare il volantino dell’intero programma clicca qui.