Forniture di pneumatici invernali, la situazione in Valposchiavo

0
1380
Immagine da www.tcs.ch

Da inizio novembre, in diversi cantoni tra cui il Ticino, è allarme pneumatici invernali: complici i primi freddi e il cambio gomme, molti automobilisti hanno scoperto a loro spese che gli effetti della guerra in Ucraina influiscono anche sull’approvvigionamento degli pneumatici e sul loro costo. Il Bernina, al fine di verificare quale sia la situazione legata agli pneumatici in Valposchiavo ha contattato tre Garage dislocati in diversi punti della Valle.

Nicola Frigerio del Garage Battaglia di Le Prese ci conferma che la situazione in Valposchiavo è abbastanza simile a quella del Ticino.  “Alcune marche, come Bridgestone e Nokian, – ci spiega Frigerio – hanno difficoltà enormi a fornire pneumatici nuovi. Le altre marche li forniscono, anche se con il contagocce. Sapendo già di questo problema, abbiamo ordinato per tempo i pneumatici per i nostri clienti
e nessuno è rimasto senza”.

Diversa la situazione al Garage Bernina SA di Poschiavo, dall’ufficio del quale Cecilia Zanetti ci spiega che non si sono riscontrati grandi ritardi nella fornitura di pneumatici, ma anche che i rifornimenti di gomme del Garage Bernina provengono prevalentemente da zone non direttamente legate al conflitto russo ucraino.

Anche Mauro Bottoni del Garage Bottoni di Campocologno non riscontra particolari ritardi nella consegna degli pneumatici, spiegandoci che a livello europeo questa carenza non si percepisce. Quello che invece si percepisce è un significativo aumento dei costi di acquisto per le gomme.

Questo rincaro sul prezzo viene confermato anche dalle informazioni ricevute dal Garage Battaglia e dal Garage Bernina SA.

Avatar photo
Membro della redazione