Estate di “Giardini Incantati” in Valposchiavo

    0
    764

    Lo scorso 8 febbraio, presso il ristorante Motrice, è andato in scena l’incontro fra gruppi e associazioni valposchiavine che annualmente organizzano eventi e vita culturale in Valle. Scopo del meeting è stato quello di discutere su date, eventuali collaborazioni e novità per la creazione del calendario eventi 2017. L’occasione è stata propizia anche per illustrare la nuova idea dei “Giardini Incantati” per la quale, attualmente, si stanno ancora cercando fondi.

    Nel corso della serata sono stati presentati tanti e variegati appuntamenti per il 2017: concerti, mostre, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e feste danzanti, solo per citarne alcuni. Molti di questi (già in gran parte consultabili sull’Agenda del nostro sito) sono eventi tradizionali e manifestazioni riproposte nel corso degli anni che oramai sono entrate di diritto nel cuore dei valposchiavini e non solo (i concerti di Uncool – Artisti in residenza, i film di Devon House, il programma della Pgi Valposchiavo, l’offerta del Museo Poschiavino, gli appuntamenti a Casa besta, gli spettacoli della Filodrammatica Poschiavina, ecc.).

    Ma lo scopo dell’incontro, senza nulla togliere al meeting tra operatori, era quello di presentare il progetto “Giardini Incantati”. Partendo dal presupposto che il Borgo ha una struttura urbanistica unica nel suo genere, ci si è interrogati sul potenziale non sfruttato al meglio dei numerosi giardini, parte integrante delle case signorili di Poschiavo.

    Benché questi affascinanti angoli di verde siano praticamente tutti di proprietà privata, effettuando un’apertura al pubblico nei mesi estivi, questi giardini, nel loro periodo più rigoglioso, rappresenterebbero il set ideale per una serie di concerti estivi.

    Foto di Serena Visentin

    L’idea, nel periodo che va da metà luglio a metà agosto, è quella di organizzare settimanalmente una serie di esibizioni gratuite con possibilità di devolvere offerte: stesso giorno e stesso orario (dalle 17 alle 19). L’idea è quella di presentare, prima del concerto, l’ambientazione dal profilo storico-architettonico (in italiano e in tedesco) e facendo seguire all’esibizione musicale un aperitivo durante il quale una casa vinicola locale presenta i propri prodotti.

    I singoli concerti saranno organizzati sotto la responsabilità delle diverse istituzioni culturali di Poschiavo, mentre l’Ente Turistico farà da coordinatore del progetto e gestirà la comunicazione e la promozione degli eventi.

    “Siamo fiduciosi per i finanziamenti; – ci spiega Kaspar Howald, Direttore dell’ETV – abbiamo fatto richieste al Comune di Poschiavo, al Cantone e ne stiamo facendo anche a delle fondazioni private. Credo che nel giro di un mese avremo più certezze rispetto ad ora”.

    “Le location da utilizzare sono ancora in fase di definizione; – prosegue Howald – prenderemo una decisione definitiva quando avremo la sicurezza del finanziamento. Comunque, avremo l’imbarazzo della scelta, visti i tanti bellissimi giardini che abbiamo nel Borgo”.


    Ivan Falcinella

     

     

    Membro della redazione