Presentata la 50esima edizione del “Giro del Lago”

0
1008

Venerdì sera, in quel di Miralago (proprio di fianco al cartello della partenza), Sandro Albasini e Dino Godenzi hanno presentato la cinquantesima edizione del “Giro del Lago” che si svolgerà il prossimo primo ottobre. La giornata sportiva vedrà anche un percorso di Walking, con partenza da Le Prese e la gara degli scolari, con inzio da S.Maria.

Per ora, ci svelano gli organizzatori, gli annunciati sono 50; la speranza è di arrivare a 200 partecipanti totali tra tutte le competizioni. La cinquantesima edizione sarà speciale sotto molti aspetti:

  • Ospiti speciali saranno le tre sorelle del biathlon del Team Gasparin e l’ex fondista svizzero Andy Grünenfelder (appuntamento sabato 30 settembre alle palestre di S.Maria).
  • Eccezionalmente, per questo anniversario la corsa avrà un montepremi in denaro, grazie a un generoso sponsor.
  • Non vi sarà sovrapposizione, come lo scorso anno, con la Corsa del Sole di Tirano che cadrà, come da accordi, la settimana successiva. Sarà inoltre istituita una combinata tra le due gare.
  • Sarà possibile, per quest’edizione, la partecipazione dei bambini dell’asilo (4-5 anni) su un breve percorso di circa 300 metri, con arrivo al traguardo.

Dino Godenzi, nel corso dell’inaugurazione, ha ricordato con piacere i suoi venticinque anni da organizzatore della corsa, in particolar modo la commovente 45esima edizione:”L’addio al Giro del Lago”, che coincise anche con la sua ultima apparizione nella macchina organizzativa della manifestazione, fino ad oggi. Infatti, per il cinquantesimo anniversario, Dino è tornato nei panni di organizzatore insieme a Sandro e a un piccolo, ma affiatato team.

“Nonostante, negli ultimi 3 anni, perdendo la sponda est del lago, il percorso sia cambiato molto, – racconta Dino Godenzi – ho notato di anno in anno un aumento della professionalità organizzativa intorno alla corsa”.

“Per il futuro, – conclude Sandro Albasini – sebbene reperire volontari e far quadrare le finanze non sia compito facile, confidiamo nelle nuove leve”.


Ivan Falcinella

 

Membro della redazione