Settore costruzioni, indicatori positivi nel primo semestre

0
139

Buoni risultati nel primo semestre dell’anno per l’edilizia grigionese: i dati relativi all’attività del settore, al numero dei dipendenti e alle nuove commesse hanno mostrato una tendenza al rialzo preannunciando un anno sostanzialmente positivo. Nessuno strascico negativo, dunque, dopo l’iniziativa sulle abitazioni secondarie, le cui disposizioni atte a frenare la costruzione sfrenata di seconde case sono entrate in vigore lo scorso anno.

Il valore delle costruzioni realizzate da gennaio nei Grigioni è pari a 418 milioni di franchi, valore che supera quello dello stesso periodo dell’anno precedente del 12,3%, ha comunicato in una nota odierna l’associazione degli Impresari costruttori grigionesi.

L’aumento notevole è attribuibile a diversi grandi cantieri: la nuova costruzione dell’ospedale cantonale e di un nuovo edificio amministrativo a Coira, nonché la costruzione del nuovo penitenziario a Cazis. Anche il numero dei dipendenti del settore è progredito: a metà dell’anno l’edilizia impiegava 5’088 persone, 169 più di un anno fa.

I nuovi ordinativi in entrata nel primo semestre, pari a 610 milioni di franchi (+9,3% rispetto all’anno precedente), e le commesse in portafoglio, che al 30 giugno ammontavano a 535 milioni di franchi rimanendo sostanzialmente stabili (-0,5%), indicano un 2017 in linea con l’anno precedente.


Ats