La cameriera – Markus Orths

0
98

Meno di 90 pagine che valgono molto di più della maggior parte dei libri letti nel 2017.
Con un ritmo incalzante, questo “libricino” (che è in realtà un CAPOLAVORO) racconta paure, debolezze, controllo (e perdita di controllo) e quell’incapacità di comprenderci e comprendere gli altri per come sono, soprattutto se sono diversi da come li vorremmo.
Questo è tutto ciò che posso dire senza nulla dire della storia. Quella ve la lascio scoprire!

Dopo aver trascorso sei mesi in una clinica psichiatrica, Lynn Zapatek trova lavoro come cameriera all’Hotel Eden. Pulisce a fondo, e il suo entusiasmo nel fare le pulizie si trasforma ben presto in ossessione. Si ferma nelle camere sempre più a lungo, attratta da tutto ciò che trova: biglietti, libri, medicinali. Sbircia tra gli effetti personali degli ospiti, indossa i loro abiti e prova a immaginare le loro vite. All’inizio con cautela, poi con audacia sempre maggiore. Ma quando un giorno sente la chiave girare nella toppa, le resta una sola via di fuga: infilarsi sotto il letto e trascorrere la notte lì, ascoltando cosa succede. Intrufolarsi nella vita degli altri, indagarne i moventi… Lynn sa che lo rifarà. E da quella prima notte infatti, ogni martedì si nasconderà sotto il letto di qualcuno, fino a quando… L’intenso ritratto di una giovane donna bizzarra e ossessiva che cerca di capire come gli altri fanno ciò che a lei riesce tanto difficile: vivere.


di Begoña / pagina fb